Foto: Le foreste bruciate del Cile rinascono con l’aiuto di 3 cani

29/11/2018
Immagine   1 / 13
Le foreste bruciate del Cile rinascono con l’aiuto di 3 cani 1

Durante la stagione degli incendi del 2017, che avevano provocato devastazioni in tutto il mondo, sia le persone comuni che gli scienziati erano rimasti senza parole. Le fiamme avevano toccato anche luoghi prima d’allora senza precedenti, come la Groenlandia, dove erano bruciate intere torbiere in un continente coperto prevalentemente di ghiaccio.
Mentre in molti si chiedevano se questi incendi fossero collegati al riscaldamento globale, considerando la loro intensità e alcuni luoghi insoliti, le persone che vivevano nelle aree colpite dovevano affrontare la realtà di perdere affetti e beni a causa delle devastazioni.
 
Nel gennaio 2017, una serie di incendi in Cile hanno causato 11 vittime, 5 dei quali erano vigili del fuoco e hanno spazzato via la città di Santa Olga. Le fiamme hanno distrutto ogni cosa sul loro cammino, dagli alberi alle case, comprese le vite di animali e persone. È stato stimato che quegli incendi hanno bruciato circa 580.000 ettari di terreno, una dimensione pari a quella dello stato del Delaware. Il presidente del Cile, Michelle Bachelet, ha descritto l’accaduto come il "più grande disastro forestale" nella storia del Cile.
 
Dopo un mese di fiamme ininterrotte e l'enorme perdita di vite umane, il popolo del Cile ha avuto molto da cui riprendersi. Mentre le case potevano essere ricostruite, la perdita delle foreste e dei loro abitanti era qualcosa che non era facile da annullare.
 
Ma una donna ha deciso di provare a cambiare la situazione, un seme alla volta...
Per saperne di più vai all'articolo.

Comments powered by Disqus
Top