Foto: Cagnolina randagia diventa il primo cane a conquistare una vetta dell'Himalaya

08/03/2019
Immagine   1 / 18
Cagnolina randagia diventa il primo cane a conquistare una vetta dell'Himalaya 1

Una cagnolina randagia ha fatto amicizia con i membri di una spedizione alpinistica e li ha seguiti fino alla cima di un picco himalayano di più di 7.000 metri in quella che potrebbe essere la prima impresa canina di questo genere.
 
Il cane di nome Mera ha raggiunto la vetta del Baruntse (7.129 mt.), una delle montagne più isolate e selvagge del Nepal, senza alcuna assistenza ed era ancora in grado di correre una volta raggiunta la cima.
 
Gli sherpa che hanno accompagnato la spedizione hanno detto di non aver mai visto un'impresa del genere e un'organizzazione che documenta le spedizioni ha detto che la scalata di Mera potrebbe essere la più alta registrata per un cane, secondo la rivista Outside.
 
"Non ho mai saputo di alcun cane che abbia scalato un picco con una spedizione in Nepal", ha detto Billi Bierling della banca dati dell'Himalaya. "Spero solo che non si metta nei guai per aver scalato Baruntse senza un permesso."
 
Si sa che i cani solitamente si fermano al campo base dell'Everest a 5.364 metri d'altezza e seguono gli scalatori fino al campo II (6,492 metri d'altezza), ma la scalata di Mera a novembre potrebbe essere la più alta mai registrata, ha detto Bierling alla rivista.
 
La randagia di 20 Kg sembra un incrocio tra un mastino tibetano e un cane pastore himalayano.
 
Mera ha raggiunto gli scalatori del Summit Club di Kathmandu quando erano già a un'altezza di 5181 metri e si è unita alla squadra guidata dalla guida alpina Don Wargowsky di Seattle nel decimo giorno della loro faticosa spedizione di un mese sulla vetta.
 
Da quel momento in poi Mera è diventata la migliore amica di Wargowsky e la mascotte della squadra...
Per saperne di più vai all'articolo.

 

Comments powered by Disqus
Top