AUTUNNO: COME CAMBIANO LE ESIGENZE DEL GATTO

02/10/2017

Siamo ufficialmente entrati in autunno ed è risaputo che il cambio di stagione, soprattutto in questo periodo dell’anno, comporta svariati effetti fisiologici su di noi e sul nostro umore, sottolineando la necessità di un buon stile di vita. Questo non vale solo per noi, ma anche per i nostri amici a quattro zampe!
 
Ecco allora alcuni consigli per gestire più facilmente il cambio di stagione e garantire al nostro gatto il benessere di cui ha bisogno.
 
Forse non tutti sanno, infatti, che i mici in questo periodo risentono del cambiamento climatico sotto diversi punti di vista.
 
Per quanto riguarda l’alimentazione, ad esempio, potrete notare che il vostro gatto in questi giorni tenderà a mangiare di più e più spesso. Potete stare tranquilli: è assolutamente normale.
Con l’abbassamento delle temperature, infatti, il micio ritrova il suo appetito naturale.
 
La sua pappa quindi, dovrà essere ricca, ma senza troppo esagerare con i grassi e meglio se asciutta, in particolare se il gatto consuma abitualmente il pasto all’aperto (in giardino o sul balcone) con il rischio che si raffreddi troppo.
Una buona idea, quando il freddo inizierà a farsi sentire sul serio, potrebbe essere quella di riscaldare la sua pappa, ma mai eccessivamente.
 
Naturalmente, bere è importante in ogni stagione per l’organismo del vostro gatto, che inoltre potrebbe anche avere necessità di recuperare liquidi persi nei mesi caldi: quindi la ciotola dell’acqua deve sempre essere a disposizione del vostro felino e va tenuta al coperto per evitare la formazione di ghiaccio.
 
I gatti, poi, soffrono moltissimo gli sbalzi di temperatura. I malanni, infatti, sono più frequenti in questa stagione che in inverno pieno.
 
Se il vostro gatto è anziano, infine, potrebbe presentare anche disturbi a carico dell’apparato digerente (il sintomo principale è la diarrea) o dolori articolari. Se lo vedete zoppicare un po’, quindi, non allarmatevi troppo: una volta stabilizzata la temperatura tutto dovrebbe tornare come prima.
 
Per supportare la salute del gatto in autunno, inoltre, si può pensare a delle cure preventive con i fermenti lattici o con prodotti che stimolano le difese immunitarie. Ma in questo caso, come sempre, meglio non fare da soli e farsi consigliare dal vostro veterinario di fiducia per individuare la cura più adatta all’età e allo stile di vita del vostro gatto.

“Sulla pagina Amici Speciali Coop, la linea Coop dedicata al Pet Food, trovi anche l’articolo AUTUNNO: COME CAMBIANO LE ESIGENZE DEL CANE, oltre ad approfondimenti sui prodotti, consigli del veterinario e molte informazioni utili per prenderti cura del tuo amico a 4 zampe!


A cura dello staff di Mypetclinic Clinica Veterinaria

Comments powered by Disqus
Top