Come insegnare al cane a giocare senza problemi con gli altri cani

23/10/2018

L'immagine idilliaca dei cani che giocano insieme al parco è qualcosa che tutti i proprietari di un cane vorrebbero per il loro cucciolo: poter vedere la gioia sul viso del proprio cane mentre fa nuove amicizie e stimola il suo corpo e la sua mente.
 
Questa visione nella realtà va in frantumi, tuttavia, al primo segnale di gioco troppo violento... Quando cioè il cane ringhia, morde, placca e insegue gli altri cani in un modo che non apprezzano.
 
Alcuni cani, invece di fare nuove amicizie, cercano di dominare i loro compagni di gioco. Se il vostro cane ha questo tipo di approccio troppo ruvido e questo non ha ancora portato ad una lotta, probabilmente lo farà presto.
 
Per non privarlo del divertimento al parco, quindi, è ora di insegnare al vostro cane a giocare senza innescare conflitti.
 

IL TUO CANE GIOCA DAVVERO IN MODO TROPPO RUDE?
 
Non è sempre facile distinguere quando il gioco che supera la linea fra divertimento e pericolo. I cani giocano con le loro zampe, i loro corpi e le loro bocche e ringhiare e mordere può far parte del normale divertimento.
 
La dottoressa Barbara Smuts e il dottor Camille Ward in un articolo per Bark dichiarano:
"Nel campo del comportamento animale, i ricercatori fanno spesso riferimento al tipico comportamento canino durante il gioco come giocare alla lotta’ perché include molti dei comportamenti osservati durante i combattimenti reali. Ad esempio, durante il gioco, un cane insegue e affronta l’altro, o lo afferra per il collo per costringere il compagno a terra".
 
I cani però hanno un modo di comunicare tra loro che fa capire chiaramente ai compagni di gioco quando si divertono e quando sono seri. Gli esseri umani non sempre capiscono questi sottili segnali, e quello che sembra un combattimento all'ultimo sangue potrebbe in realtà essere la lotta tra due compagni di gioco che si divertono insieme.



Il problema si presenta, tuttavia, quando l’equilibrio viene spostato. Non appena un cane smette di divertirsi, c'è il rischio che la situazione sfugga di mano.
 
Tutti i cani sono diversi e tutti i cani hanno stili di gioco diversi. Ci sono persino cani nel parco che amano essere placcati a terra, che trovano molto divertente la lotta.
 
Ma se il vostro cucciolo sta giocando in un modo che rende un altro cane spaventato o nervoso, è l’innesco potenziale per un conflitto.
 
Ecco alcuni segnali che dicono che il vostro cane sta prendendo troppo sul serio la lotta:
 
  • Movimenti rapidi ed efficienti senza saltelli
  • Bocca chiusa o labbra arricciate
  • Orecchie all’indietro
  • Rigidità del corpo
  • L'altro cane tenta di andarsene
 
Se osservate uno di questi comportamenti durante il gioco del vostro cane, c'è la possibilità che la situazione possa degenerare in modo pericoloso.



CHE COSA CAUSA QUESTO COMPORTAMENTO DEL VOSTRO CANE?
 
Quando un cane gioca in modo troppo duro, potrebbe essere per una serie di motivi.
In primo luogo, molti giovani cani si comportano così perché non riescono a controllare le loro emozioni. Sono così eccitati e sovrastimolati da quello che sta succedendo che non possono fare a meno di perdere il controllo.
In alcuni casi, il tuo cucciolo supererà questa fase crescendo e imparando a controllare i suoi impulsi.
 
Un altro motivo per cui i cani giovani giocano in modo approssimativo è perché gli è stato insegnato accidentalmente a farlo in quel modo.
A volte i cani più vecchi giocano in questo modo con i cuccioli per mostrare loro chi è il capo e i cuccioli fanno quello che devono fare per stare al passo.
Anche i proprietari stessi a volte possono essere la causa di questa lezione di vita sbagliata. Avete mai lottato con il vostro cane sul tappeto del salotto? Gioca a wrestling è divertente, ma insegna ai cuccioli a portare quello stile di gioco nell'ambiente imprevedibile del parco.
 
C'è anche la possibilità che il cane giochi in maniera scorretta perché sta cercando di dominare un altro cane. In questo caso, in realtà non sta giocando: è una specie di aggressione minore che non porterà a nulla di buono.
Sarà necessario decifrare il motivo per cui il cane sente il bisogno di dominare gli altri cani e affrontare quel problema specifico con un veterinario comportamentalista o un educatore cinofilo per poterlo risolvere.
 
 

PREVENIRE CON LE GIUSTE BASI
 
Il modo migliore per assicurarsi che un cane impari a giocare in modo appropriato è socializzarlo sin dalla giovane età.
I cuccioli imparano giocando l’uno con l’altro cosa funziona in un gioco e cosa no. Quando uno di loro si fa male, guaisce. Quando un compagno di giochi fa qualcosa che non gli piace, glielo fanno sapere.
Questo tipo di prove ed errori sono essenziali per i cani per capire come interagire con gli altri.
 
Se il vostro cucciolo ha già superato questo punto, non preoccupatevi. Ci sono altri modi per insegnare ai cani adulti come giocare con gli altri.
 

INIZIARE CON LE BASI DELL’OBBEDIENZA
 
Avere una base di obbedienza farà la differenza tra inseguire il vostro cane attraverso il parco e usare la vostra voce per chiamarlo a voi. Non riguarda direttamente il problema con il gioco, ma l'obbedienza è una parte inestimabile del processo. Prima di lasciare libero il vostro cane di giocare con gli altri, dovrete essere sicuri della sua educazione.
 
Risponde al vostro richiamo quando è distratto da altri cani? Vi ascolta ancora quando tutto quello che vuole fare è correre verso ogni cane in vista? Se la risposta è no, è il momento di fare una pausa dal parco mentre vi concentrate sul rafforzamento dell'obbedienza. Sarà così più facile guidarlo verso un gioco più appropriato quando riuscite a comunicare efficacemente.
 


FERMARE IL GIOCO PRIMA CHE LA SITUAZIONE DEGENERI
 
Quando siete al parco e il vostro cane gioca con un altro, è compito vostro osservare da vicino cosa sta succedendo.
Dovete interrompere il gioco prima che la situazione degeneri. Per fare questo, dovete osservare con attenzione e saper interpretare il linguaggio del corpo del vostro cucciolo. Di fronte ai primi segnali che sta diventando eccessivamente eccitato o aggressivo, dovete intervenire e calmarlo.
 
A volte questi segni includono movimenti corporei rigidi, basso ringhio o eccessiva forza.
Tuttavia, ogni cane gioca in modo diverso, quindi dovrete imparare cosa è "normale" per il vostro cane e interrompere il gioco non appena le cose diventano troppo intense.
L'obiettivo è che lui impari che quando è eccessivamente eccitato il gioco si interrompe.
 
 
NON INCORAGGIARE LE CATTIVE ABITUDINI
 
Lasciando che il vostro cane continui a giocare duro, gli farete pensare che sia giusto. Fermare le cose prima che vadano fuori controllo è importante, ma dovrete stare attenti anche ai tipi di situazioni a cui il vostro cane è esposto.
 
Se sapete che si eccita di più nei grandi gruppi, smettete di portarlo al parco nelle ore di punta. Se c'è un cane in particolare, o un certo tipo di cane, che di solito fa emergere il suo lato violento, fate uno sforzo per evitare quei cani (almeno fino a quando non sarete più avanti nell'allenamento).
Cercate insomma di non mettere il vostro cane in una situazione che sapete che non è pronto a gestire in modo appropriato.
 

INSEGNARE IL "RESTA"
 
I comandi di base nell’educazione del cane, siediti, resta e vieni, uno dei migliori che potete insegnare al vostro cane è “resta”. Quando sta abbaiando come un matto al gatto del vicino, o salta quando vede la ciotola, o cerca di dimostrare a un altro cane che è il capo del parco, sentire la parola "resta" gli fa capire che è ora di calmarsi.
 
Il veterinario comportamentista canino Victoria Stilwell suggerisce di iniziare a insegnare questo comando in una zona senza distrazioni.
 
Con il cane di fronte a voi in posizione di “seduto” o “terra”.
• Fate un passo indietro, tendete la mano con il palmo aperto verso di lui e pronunciate il comando “resta” con un tono basso e deciso, utilizzando il contatto visivo.
• Aspettate cinque secondi; se il cane resta fermo tornate da lui prima che si muova dalla sua posizione, premiatelo ed elogiatelo.
• Premiate il cane solo quando tornate vicino a lui e non se si è mosso prima.
• Aumentate gradualmente il tempo e la distanza.
 
Con la pratica, potrete aggiungere distrazioni a questa routine. Provate a portarlo nel cortile, poi sul marciapiede e infine in un'area in cui può vedere altri cani. Apportate questi cambiamenti gradualmente e solo quando ha dimostrato di ascoltarvi costantemente nelle fasi precedenti. Con il tempo, il vostro obiettivo sarà essere in grado di attirare l'attenzione del vostro cane, qualunque cosa succeda intorno a lui e farlo calmare al momento giusto. Per maggiori informazioni sull’educazione di base potete leggere questo articolo.



Non importa quanto desideriate quell'esperienza perfetta nel parco per cani, non potete affrettare il processo di apprendimento del vostro cane.
 
Non mettetevi in una situazione che non potete controllare e non aspettatevi che il vostro cucciolo sia perfetto dal primo giorno.
 
Se avete difficoltà a risolvere il problema da soli, non arrendetevi: un educatore di cani professionista o un veterinario comportamentalista possono darvi l’aiuto di cui avete bisogno.
 
Foto e Fonte: Iheartdogs
Comments powered by Disqus
Top