Steward salva il cane a bordo con la maschera di ossigeno

11/07/2018

Le compagnie aeree sono state molto contestate ultimamente a causa di diversi incidenti che hanno coinvolto dei cani.
Vi abbiamo raccontato recentemente la storia di Kokito, il Bulldog francese morto su un volo United dopo che la sua proprietaria è stata costretta a metterla con il trasportino nello scompartimento bagagli sopra ai sedili dei passeggeri; un altro cane, un Pastore Tedesco di nome Irgo che viaggiava in stiva, è stato spedito accidentalmente in Giappone quando era diretto in USA, si è registrato solo nell’ultimo anno un numero infinito di cani persi.
 
Ma su un recente volo JetBlue, gli impiegati della compagnia aerea si sono guadagnati il titolo di eroi per aver salvato un cane.
 
Michele Burt stava volando con la sua Bulldog francese, Darcy, quando notò che il suo cucciolo stava iniziando a mostrare segni di malessere. Aveva evidenti difficoltà a respirare e la sua lingua era diventata blu, secondo quanto riporta l’ABC News.
Sembrava che soffrisse di ipossia, mancanza di ossigeno nel corpo.
La condizione può verificarsi con qualsiasi persona o cane, ma i cani brachicefalici hanno più probabilità di avere problemi respiratori.
 
Il membro dell'equipaggio Renaud Fenster stava passando attraverso la cabina per un controllo quando ha notato che il cane stava ansimando pesantemente. Sembrava sul punto di svenire.
 
Lo steward ha capito subito che doveva agire velocemente. Per prima cosa, è andato a prendere del ghiaccio per cercare di dare sollievo a Darcy, ma quando ha visto non funzionava, ha chiesto al pilota se poteva dare dell’ossigeno il cane. Dopo aver avuto l’ok, Renaud si è avvicinato e ha dato la maschera a Michele.

"Ho messo la maschera sul suo muso e in pochi minuti si è ripresa e dopo un po' non voleva più la maschera", ha raccontato Michele. "Credo che i membri dell'equipaggio, Renaud e Diane, le abbiano salvato la vita, alcuni potrebbero pensare che quella di Darcy abbia meno valore perché è un cane, io no."
 
Michele ha espresso la sua gratitudine per l'equipaggio che ha agito così rapidamente.
 
"Tutti noi siamo influenzati dalla pressione della cabina e dalle fluttuazioni dell'ossigeno, umani, cani e felini, ecc., Ma il fatto che gli assistenti siano stati reattivi e attenti alla situazione potrebbe aver salvato la vita di Darcy", ha scritto sulla sua pagina Facebook.

Da parte sua, JetBlue ha rilasciato una dichiarazione.
 
"Vogliamo assicurarci che il viaggio sia sicuro e confortevole per tutti, compresi i passeggeri a quattro zampe", commenta la JetBlue in una dichiarazione ad ABC News. "Siamo grati al nostro equipaggio per il pronto intervento e lieti che tutti i partecipanti coinvolti respirassero più facilmente quando l'aereo è atterrato a Worcester".
 
Foto e Fonte: This Dog’s Life
Comments powered by Disqus
Top