Scopriamo i veri lupi di mare

30/06/2017

Si muovono come fantasmi lungo le coste dell'isola di Vancouver in Canada, per sfuggire agli esseri umani che solo raramente hanno la fortuna di intravederli.
 
Il regista britannico Bertie Gregory è stato uno dei privilegiati: ha visto i lupi costieri, noti anche come lupi di mare, nel 2011.
 
"C'è qualcosa di magico nell’essere in presenza di un lupo costiero: hanno quest'aura particolare intorno a loro", dice.
 
Questa esperienza lo ha ispirato a ritornare e documentare gli animali per la prima YouTube series del National Geographic, wild_life with bertie gregory, che è stata lanciata il 3 agosto dell’anno scorso.
 
"I lupi costieri sono dei predatori unici nel loro genere e si muovono in un paesaggio assolutamente epico", racconta Gregory.
 
L'isola di Vancouver, infatti, che ha quasi le dimensioni del Maryland, con le sue remote estremità occidentali è ancora una frontiera selvaggia nel Pacifico nord-occidentale.
 
Chris Darimont, direttore scientifico della Raincoast Conservation Foundation, ha studiato lo stile di vita insolito di questi carnivori da quasi due decenni e ha condiviso alcune osservazioni interessanti su questa piccola popolazione di lupi grigi (che potete ammirare nella gallery qui sotto).
 
Ci sono due popolazioni: quella dei lupi costieri litoranei e quella dei lupi dell'isola ed è su quest'ultima che si è focalizzata la ricerca di Gregory. "I lupi costieri continentali assomigliano molto a quelli dell’isola, anche se mangiano meno frutti di mare rispetto a loro", dice Darimont.
 
A differenza dei loro cugini di terra, la vita dei lupi dell'isola è interamente dedicata al mare. Lo dimostrano i loro geni: i lupi dell'isola costiera hanno un DNA distinto dai lupi continentali, secondo uno studio pubblicato nel 2014 pubblicato su BMC Ecology.
 
Sebbene tali differenze genetiche fra i lupi non siano rare, scoprirne in un'area così piccola come la costa occidentale dell'isola di Vancouver, dice il co-autore Erin Navid, ricercatore di ricerche presso l'Università di Calgary, è particolarmente interessante.
 
"I lupi sono animali altamente mobili, possono muoversi per centinaia di chilometri e sono in grado di attraversare molti tipi di barriere naturali, tra cui piccoli corpi d'acqua", afferma.
 
"Quando pensiamo alla differenziazione genetica, immaginiamo che le specie animali che sono separate da grandi distanze saranno geneticamente diverse tra loro. In questo caso la distanza fra i continentali è i lupi dell’isola è brevissima".
 
La dieta di questi lupi di mare è costituita fino a 90% dal pesce.
Mentre i lupi continentali generalmente si cibano di alci o cervi, questi loro cugini mangiano prevalentemente pesce, con il salmone che conta quasi un quarto della loro dieta. Mangiano inoltre crostacei, vongole, uova di aringa, foche, lontre di fiume e carcasse di balene.
 
I lupi costieri vivono con due zampe nell'oceano e due zampe su terra, dice Darimont. Quando vanno a caccia di cibo, i lupi di mare possono nuotare per miglia tra isole e scavi rocciosi per banchettare con foche e carcasse di animali trovati sulle rocce.
"Il nostro ultimo record delle loro capacità di nuoto è stato registrato quando sono arrivati fino ad un arcipelago a 12 miglia circa dalla terraferma più vicina", dice.
 
I lupi di mare sono più piccoli di statura rispetto ai lupi grigi di altre parti del paese, un altro effetto della loro dieta. "I lupi continentali sono circa il 20% più grandi, come un Cane da montagna dei Pirenei", dice Darimont. Inoltre, sono spesso di colore marrone rossastro.
 
L’isola di Vancouver non è il solo luogo in cui vivono i lupi di mare: altre popolazioni risiedono nell'Alaska sudorientale, anche se il numero dei lupi del mare complessivo è diminuito nel tempo.
 
"Una volta vagavano fino alla California e alle sue antiche foreste piovose. Adesso vivono solo a nord di Vancouver", dice. "Questo dovrebbe ricordarci che abbiamo il dovere di prenderci cura di loro".
 
Foto: Paul Nicklen per National Geographic
Fonte: National Geographic
Comments powered by Disqus
Top