Rincorrono un branco di orche per un selfie

11/10/2017

Un branco di orche della California del Sud è stato costretto a scappare dopo che un gruppo di persone ha deciso di volersi scattare una foto con quei mammiferi marini.


Alisa Schulman-Janiger, biologa marina della American Cetacean Society di Los Angeles, venerdì scorso stava osservando il gruppo di orche vicino a Huntington Beach quando ha notato 3 personaggi su delle moto d’acqua che si avvicinavano pericolosamente alle orche.

Anziché mantenere la distanza di sicurezza per non disturbare gli animali, come impone la legge, queste persone si avvicinavano rumorosamente alle orche per poterle avvicinare.

“Le orche erano in superficie intorno a quelle persone che stavano rischiando la vita perché non si scherza con gli animali”, riferisce Schulman-Janiger.

Le orche nuotavano a circa 9 nodi che è una velocità abbastanza sostenuta”.

La ragione che ha spinto queste persone ad avvicinarsi alle orche? Semplicemente per scattarsi una foto con loro.

Per due volte, riferisce Schulman-Janiger, i motociclisti d’acqua si sono avvicinati così tanto alle orche da colpirle.

Temendo per la sicurezza del branco, la biologa ha cercato di convincere il gruppo di scalmanati a mantenere la distanza di sicurezza senza alcun risultato.

“Abbiamo parlato con loro in maniera molto educata per farli fermare ma 15 minuti dopo si sono rimessi a rincorrere le orche”, riferisce Schulman-Janiger.

Sembrerebbe che avere una foto da pubblicare sui social sia più importante di qualsiasi altra cosa.


La triste questione si è conclusa quando il branco di orche ha deciso di immergersi per sfuggire dagli inseguitori.

Le orche sono andate via per noia”, riferisce Schulman-Janiger.

Ovviamente il branco non si è fatto più vedere in quella zona.


Grazie alle immagini scattate da Schulman-Janiger, gli uomini sulle moto d’acqua potrebbero pagare cara la loro azione.

La legge che tutela i mammiferi marini punisce i fuorilegge con multe di 11.000 $ e con il carcere.

Schulman-Janiger ha già segnalato l’incidente alle autorità.

Purtroppo tale comportamento è diventato sempre più comune nell’epoca dei social media dove a volte un selfie con un animale può risultare mortale.

 
Foto e fonte: Thedodo.com


 
Comments powered by Disqus
Top