Nessuno vuole adottare questo cagnolino per via della sua cecità

09/10/2018

La prima volta che Nicole Simone ha visto Stevie le si è spezzato il cuore.

Un video clip mostrava il giovane cane che urtava contro i muri e così ha deciso di aiutarlo nonostante fosse dall’altra parte della nazione.

La vita del tenero cagnolino di 2 anni non è mai stata facile.

Gli agenti della protezione animale lo hanno trovato per le strade del sud del Texas e lo hanno sistemato in un canile molto affollato senza rendersi conto che il piccolo cagnolino aveva dei bisogni diversi dagli altri.

Addicus Legacy, un gruppo di salvataggio di Austin, ha recuperato Stevie da quel rifugio, tuttavia i bisogni speciali del cagnolino hanno reso difficile la sua adozione.

Nicole, fondatrice della Redemption Paws di Toronto, in Canada, sperava di poter aiutare Stevie a trovare una famiglia.

Incontrare Stevie di persona ha confermato i desideri della donna.

“E’ un cagnolino molto gentile nonostante sia finito in un inferno”, riferisce Nicole.

Non ha paura e non si nasconde mai. Si fida completamente degli umani”.

Una visita veterinaria ha rivelato che Stevie soffre di una dolorosa infezione agli occhi che richiedeva la rimozione degli stessi e la positività alla dirofilaria.

Stevie non si è mai demoralizzato ed ha iniziato le sue cure.

Stevie si adatta rapidamente”, riferisce Nicole.

“Gli piace stare con gli altri cani ed è bravissimo al guinzaglio”.

Una volta iniziata la cura, il cagnolino è stato portato in una casa adottiva dove poteva stare a suo agio.

Trovare una famiglia disposta a prestargli tutte quelle cure non è stato facile.

Nicole sottolinea che molti potenziali adottanti lo vedono solo come una creatura di cui avere pietà.

“Stevie ha bisogno di empatia e struttura. Avere solo pietà di lui non serve a niente”, riferisce Nicole.

Per mesi, la ricerca di una famiglia per Stevie ha portato una delusione dopo l’altra.

In passato alcune persone hanno parlato bene ma non lo tengono per più di 24 ore perché abbaia spesso quando è ansioso”, riferisce Nicole.

Oltre a lavorare con un educatore e fare spesso visite dal veterinario, Stevie ha combattuto la sua ansia con medicine e lunghe passeggiate.

Il cagnolino odia essere solo e preferisce stare lontano dalle strade trafficate ma la sua vita sta diventando sempre meno stressante.

Stevie è molto più della sua disabilità e questo traspare chiaramente dalla sua personalità.

“Stevie è divertente, sciocco e sfacciato”, riferisce Nicole.

“Ama giocare e rannicchiarsi sul suo morbido divano insieme ai suoi genitori adottivi”.

La cosa importante che la gente deve capire è che il giovane cane non è il suo triste passato ed ha tanto da dare.

“Non vogliamo che Stevie trascorra la sua vita in una casa dove nessuno lo consideri”.

Ha imparato a vivere come un cane normale me nessuno sembra interessato ad adottarlo a causa della sua disabilità”, riferisce Nicole.

Spero che per Stevie le cose cambino rapidamente”.

Vi lasciamo alla gallery di Stevie.

 
Foto e fonte: Thedodo.com
Comments powered by Disqus
Top