L’uomo si riunisce con il gatto di diciannove anni che pensava di aver perso per sempre

27/11/2019

All'inizio di questo mese, un uomo di nome Robert ha ricevuto una chiamata inaspettata che lo ha lasciato scioccato: il suo amato gatto, Chebon, era vivo.

 

Erano trascorsi sette anni dall'ultima volta che Robert aveva visto Chebon, che era scomparso poco prima che dovessero trasferirsi dalla California all'Ohio. Robert, che chiese che il suo cognome fosse nascosto, rimandò il trasferimento per rimanere e cercare il suo amato animale domestico, ma dopo un anno senza fortuna e senza indugi, dovette andare avanti.

 

"Ricordo che a un certo punto stavo pregando e ho detto:" Dio, farò qualsiasi cosa, mi limiterò a riportare indietro il mio Chebon "", ha detto Robert in un video pubblicato sulla pagina Facebook di Ventura County Animal Services.

 

Quindi, l'impossibile è successo. Una gentile signora individuò un gatto dall'aspetto malaticcio sul lato della strada e lo portò da un veterinario locale. Oltre ad essere un po 'disidratato e sporco dal vivere per strada, il gatto era sorprendentemente sano. E quando lo hanno scannerizzato per un microchip, il nome di Robert è venuto fuori. Hanno anche scoperto che il gatto aveva, infatti, 19 anni.

 

"Avevo paura che ci fosse un qualche tipo di errore", ha detto Robert.

 

Robert prenotò un volo per Los Angeles non appena poté e si diresse al Camarillo Animal Shelter. Fu portato in una stanza privata e quando aprirono una scatola di cartone, i suoi occhi si ammorbidirono.

 

Quando Robert e Chebon si videro per la prima volta in sette anni, fu come se non fosse passato tempo. E non c'era un occhio secco nella stanza.

 

"Tutti in quella stanza - c'era un altro ufficiale di controllo degli animali e lei stava piangendo", ha detto a Dodo Randy Friedman, direttore marketing di Ventura County Animal Services. "È stato fantastico dall'inizio alla fine - ed è stato tutto a causa di un microchip."

 

Chebon uscì dalla scatola e avvolse le zampe intorno alla spalla di suo padre come se sapesse di essere finalmente al sicuro.

 

"A un certo punto, [Chebon] lo abbracciò e Robert iniziò a piangere", ha detto Friedman. "Non lo vedi nei gatti troppo ... È stato così toccante."

 

Ora che Chebon è finalmente tornato a casa a cui appartiene, può trascorrere i suoi anni d'oro in tutta comodità. E i due non si lasceranno mai più andare l'un l'altro.

 

Foto e fonte The Dodo

Comments powered by Disqus
Top