Ingegnere informatico crea il primo rifugio tecnologico per gatti al mondo

06/02/2019

Un uomo cinese, preoccupato per il benessere dei gatti randagi nella sua città natale, Pechino, ha recentemente costruito il primo rifugio per gatti alimentato da intelligenza artificiale.
 
Wan Xi è un ingegnere informatico che è sempre stato un devoto amante degli animali. Si occupa spesso di dare da mangiare ai gatti randagi e fornire loro acqua fresca.
 
Durante questo gelido inverno freddo, ha fatto deciso che doveva fare di più e ora i gattini randagi di Pechino possono avere un rifugio sicuro, caldo e incredibilmente fresco.
 
Volendo conoscere più a fondo le condizioni di vita dei gatti randagi, ha contattato alcuni volontari per il benessere degli animali.
 
Ha poi scoperto che molti gatti randagi vivono non più di due anni a causa della mancanza di cure mediche, in quanto molti di loro contraggono malattie comuni che non vengono curate.
I dati raccolti hanno mostrato che solo quattro su dieci randagi riescono a sopravvivere in un freddo inverno.
 
Si stima ora che circa 40.000 gattini senzatetto vivano per le strade della Cina.
 
Dopo aver appreso queste informazioni, Wan, grande amante dei gatti, ha deciso che era ora di agire e provare ad aiutare in modo più efficace i felini di strada.
 
"All'inizio volevo solo offrire loro un posto caldo per l’inverno con cibo e acqua che non rischiassero di congelare".
 
Il progetto però si è rapidamente evoluto e Wan ha finito per creare un rifugio high-tech per felini, che può anche diventare una clinica veterinaria temporanea.
 
La temperatura all'interno del rifugio è impostata a 27° C e le sue porte si aprono automaticamente solo per i gatti grazie all’uso di telecamere con riconoscimento facciale.
 
Queste telecamere intelligenti sono anche in grado di rilevare e segnalare eventuali problemi di salute che potrebbero incontrare i felini.
 
Il rifugio artificiale per l'auto-alimentazione è gestito da un gruppo di volontari, che vengono informati di eventuali problemi di benessere.
 
I dati vengono aggiornati regolarmente e i volontari ricevono le notifiche inviate ai loro uffici. Ricevono una notifica se uno dei gatti ha malattie comuni, come l'herpesvirus felino o la gengivostomatite.
Il rifugio high tech può anche dire se il felino è stato sterilizzato o castrato.
 
Gli ospiti del rifugio hanno a disposizione non solo di cibo e acqua, ma anche di giocattoli.
 
Sembra che il rifugio dal design geniale abbia tutto ciò di cui i gatti che vivono per strada potrebbero aver bisogno.
Soprattutto, hanno un posto dove trascorrere notti gelide e una squadra di persone meravigliose che sono così gentili da investire il proprio tempo nell'aiutare quelli di loro che hanno problemi di salute.
 
Guarda il video per vedere come i felini si godono il loro nuovo rifugio!
 
Foto e Fonte: Bored Panda
Comments powered by Disqus
Top