Il ragazzo accoglie i cuccioli che nessuno vuole e gestisce un rifugio con 750 cani

08/11/2019

Nella relazione uomo-animale, al cane non importa se il suo proprietario risiede in una dimora o in strada, qual è la sua religione o il colore della sua pelle. Amore, cura, affetto e rispetto sono sufficienti per guadagnare la fiducia di un cane. Ma anche così, molti di loro vengono gettati nelle strade come immondizia. Oggi racconteremo la storia di un uomo di grande cuore che ha deciso di cambiare vita ... e molti altri.

 

Tutto è iniziato nel 2008, quando Sasha Pesic stava tornando a casa sua nella città serba di Nis dopo una lunga giornata, e ha incontrato quattro cuccioli abbandonati lungo la strada. La scena lo ha toccato a tal punto che, anche senza condizioni finanziarie, ha iniziato un piano per aiutarli. Questa piccola dimostrazione di amore, dedizione e solidarietà ha dato inizio a qualcosa che alla fine lo ha reso uno dei principali difensori degli animali in Serbia.

 

Insieme a 6 volontari, Sasha ha aperto un rifugio per fornire casa e cibo a tutte le creature pelose a quattro zampe senza discriminazioni. Tutto questo, grazie ai contributi e alle donazioni che riceve da varie parti del mondo. E se ciò non bastasse, conosce tutti i loro nomi, li vaccina, li sterilizza e persino dà loro un microchip di identificazione.

 

Il rifugio ha attualmente oltre 750 cani, ne ha salvati 1.200 e circa 400 sono stati adottati da persone di tutto il mondo. Pesic è un eccellente esempio per il tuo paese e il mondo. Ma come ogni supereroe ... ha i suoi nemici. E in questo caso, sono i proprietari terrieri in cui si trova il rifugio che chiedono la loro partenza.

 

Fortunatamente, una petizione firmata da migliaia di persone ha portato le autorità a rinunciare e, sebbene la questione non sia risolta in modo permanente, Pesic è grato che i suoi cani abbiano ancora una casa. Il rifugio è sovraffollato, come ammette lo stesso Sasha, ma per ora non ha alternative migliori.

 

"Il problema qui è nel sistema e nelle istituzioni che dovrebbero occuparsene", ha detto Sasha a Bored Panda. "Sono rotti e corrotti e causano ancora più danni piuttosto che aiutare effettivamente la situazione."

 

"L'altro problema è l'irresponsabilità dei proprietari che non sterilizzano i loro cani e li lasciano fuori quando non li vogliono più. Le ragioni variano da "Ho un bambino e non posso prendermi cura del cane" a "Non ne ho più bisogno". "

 

"C'è confusione e disattenzione verso gli animali qui che causa molti problemi di questo tipo."

"Ricevo zero assistenza da parte del governo e alcuni veterinari in realtà mi fanno pagare più dei prezzi normali perché pensano che io abbia un sacco di soldi dalle donazioni. Sono tutto solo e mi occupo delle cure veterinarie e di tutto il necessario con le mie donazioni e con le mie tasche. "

Sasha vuole costruire una fonte di reddito sostenibile in modo da poter assicurare il futuro del rifugio.

 

Foto e fonte Bored Panda

 
Comments powered by Disqus
Top