Il mago dei selfie con gli animali

23/12/2015
Si è guadagnato il soprannome di “dottor Dolittle” questo ragazzo che fa amicizia con tutti i tipi di animali, parla con loro e si fa persino dei simpaticissimi selfies insieme a loro.
 
Allan Dixon, 29 anni, viaggiatore per lavoro e per passione, ha accumulato una raccolta esilarante di scatti con un’impressionante varietà di specie animali, tra i quali canguri, quokka, cammelli e leoni marini.
 
Allan - che viene da Wicklow, in Irlanda e ha viaggiato in Canada, Islanda, Norvegia, in Asia e in Australia - ha visto i suoi seguaci sui social media aumentare in maniera vertiginosa grazie ai suoi selfie con gli animali.
 
Racconta: “Le reazioni della gente a queste foto sono state entusiaste, con un seguito in aumento esponenziale! Dopo tre foto, era un dato di fatto che dovessi continuare il trend!”.
 
Allan ha scattato il suo primo selfie animale con il suo cane nel 2010, ma è stata la foto con un cucciolo di cammello, nell'entroterra australiano nel 2013, a provocare la prima vera eccitazione tra i suoi amici.
 
Da allora Allan, che lavora nel marketing nel settore del turismo, ha continuato a collezionare più di 40 diversi selfies con animali, circa 30 dei quali con specie diverse.
 
Nonostante la grande varietà di immagini, il ragazzo dice di averne dovuto scartare moltissime, a volte perché venute male, altre perché erano scatti un po' troppo 'normali' e il suo scopo è pubblicare delle immagini che le persone non abbiano mai visto prima.
 
Allan, che è attualmente in viaggio in Australia occidentale, ha aggiunto: “C'è qualcosa di magico negli animali che non si può definire. Non possono parlare con noi, ma accettiamo la loro presenza.
Ci portano tanta gioia e alleviano lo stress e invece le persone si stanno allontanando dalla natura ogni giorno”.
 
Io mi sento davvero felice in loro presenza, tanto che voglio condividere questa sensazione con i miei amici, cercando di scattare foto che evidenziano come anche gli animali sono felici insieme a noi mentre ci trasmettono questi sentimenti positivi”.
 
Finora, Allan ha accettato il soprannome “dottor Dolittle”, ma ammette che non esiste una tecnica speciale per scattare dei selfies così mozzafiato.
Racconta che il fattore chiave è quello di assicurarsi che gli animali siano a loro agio in tua presenza e la pazienza è la chiave fondamentale per questo approccio.
 
Una volta che l'animale è a suo agio è molto più facile introdurre una fotocamera nell'equazione e quindi scattare, ma bisogna fare attenzione a non fare movimenti improvvisi, che potrebbero spaventare l'animale.
 
Di tutti gli animali con cui si è messo in posa i preferiti di Allan sono i quokka, in quanto sono estremamente curiosi, a loro agio di fronte all’obiettivo e sempre molto socievoli.
 
“Mi hanno chiamato “il vero dottor Dolittle” come se fossi in grado di parlare a questi animali in posa. Ma in realtà è davvero semplice: basta rilassarsi in loro presenza e cliccare al momento giusto. Lasciate che vi annusino, assicuratevi che stiano guardando la fotocamera e fate clic a una certa distanza.
Io stesso sono sempre curioso di vedere come sono venute le foto!”.
 
Foto e Fonte: Daily Mail
Comments powered by Disqus
Top