I soccorritori trovano una gattina grande come un pugno e cambiano la sua vita

11/12/2019

I soccorritori hanno trovato un piccolo gattino sotto alcuni rami degli alberi - era molto piccola ma aveva una straordinaria voglia di vivere.

 

Nikki Martinez e suo marito si sono fermati in un quartiere di Las Vegas per lavorare a un progetto TNR (trap-neutro-ritorno). Mentre si fermavano, un gattino piangente si avvicinò a loro. Lo hanno raccolto e hanno iniziato a cercare altri.

 

Il marito di Nikki stava frugando in un cortile quando notò una piccola gattina sotto alcuni rami di palma. "Era addormentata. Non sarebbe durata molto più a lungo", ha detto Nikki ad Love Meow.

 

La prese in braccio e la piccolina emise un grido. Sollevati dal fatto che fosse viva, la riportarono alla loro auto insieme ai suoi tre fratelli che erano molto più grandi.

 

La piccola era in condizioni critiche e aveva bisogno di cure specialistiche. Tornò a casa con Nikki e suo marito mentre gli altri gattini andarono in un'altra casa adottiva.

 

"Questa piccola è sicuramente la scelta migliore. Aveva meno energia, non aveva voglia di mangiare e il suo peso non stava aumentando. Abbiamo iniziato a darle da mangiare in un tubo e l'abbiamo sistemata in un'incubatrice."

 

La chiamarono EJ, Erica Jr., in onore di un gattino che la coppia aveva favorito diversi anni fa.

 

EJ rifiutò con veemenza di bere da una bottiglia. Senza cibo, non sarebbe in grado di sopravvivere. Nikki ha continuato il regime di alimentazione del tubo ogni giorno per tenerla in vita.

 

"Avevo solo bisogno che lei superasse questa gobba e ricominciasse a ingrassare. Stavo dando il massimo."

 

Il gattino riconobbe la voce della sua mamma adottiva. Quando Nikki entrò per darle da mangiare, si rianimò, si diresse verso la parte anteriore dell'incubatrice e accese il motore delle fusa.

 

Nelle settimane successive, EJ rimase molto piccola, e mangiare ancora non era il suo forte. Hanno celebrato ogni piccolo passo che ha fatto e ogni pochi grammi che ha guadagnato. "Tutto quello che sapevo era che stavo combattendo per lei ogni singolo giorno e lo prendevamo giorno dopo giorno."

 

Quando EJ era un po 'più grande, Nikki la portò a vedere un veterinario, sperando di ottenere una risposta.

 

"Non avrebbe mangiato da sola o addirittura ingoiata da sola. Quando è diventata un po 'più grande, il veterinario è stato in grado di trovare una piccola vena per prelevare il sangue e testarla", ha detto Nikki a Love Meow.

 

"Vieni a scoprire che stava combattendo un'infezione batterica molto grave. L'abbiamo iniziata con un antibiotico e già il suo appetito era migliore quella notte."

 

Il peso di EJ iniziò a riprendersi e finalmente stava girando un angolo.

 

A cinque settimane, la piccola si sentì finalmente abbastanza forte da giocare con un giocattolo e quel giorno iniziò a mangiare come un normale gattino.

 

"Difficilmente potrei contenere la mia gioia nel vedere EJ mangiare da sola, e non solo mordicchiare. I miei occhi erano pieni di lacrime."

 

EJ divenne un nuovo gattino e iniziò a buttare giù le cose dal bancone, camminando sulla tastiera del computer, creando buffonate in casa o semplicemente diventando un tipico gatto.

 

Nikki e il suo team hanno continuato a cercare la loro mamma gatta ma non è mai tornata. Hanno aiutato molti altri gatti della comunità nella zona e li hanno tutti sterilizzati.

 

Quando ha raggiunto il suo peso forma hanno organizzato una festa per il piccolo gattino miracoloso ed erano così orgogliosi. Quando EJ ha raggiunto il traguardo di due sterline poche settimane dopo, hanno saputo che era tempo di lasciarla volare.

 

"Come genitore adottivo, hai lavorato così tanto con i tuoi figli e così tanto è fatto dietro le quinte. Vederla felice e prospera è il mio 'stipendio'", ha detto Nikki.

 

Qualche giorno fa, EJ ha incontrato la sua famiglia per sempre che è venuta dal Nebraska per adottarla.

 

Nikki li lasciò all'aeroporto - era un giorno molto speciale che ricorderà per sempre.

 

Foto e fonte Love Meow

Comments powered by Disqus
Top