Donna prende una gattina in affido, ma la piccola sceglie il suo fidanzato come papà per sempre

11/10/2017

Stinkie era la gattina più piccola della sua cucciolata e non ha mai ricevuto molta attenzione dalla mamma gatto. Come spesso accade nel regno animale, se la gatta sente di non potersi occupare di tutti i cuccioli o di non avere latte a sufficienza, escluderà quello che le sembra più debole per prendersi cura di quelli che hanno più probabilità di crescere.
 
La gattina aveva quindi urgente bisogno di qualcuno che la svezzasse, le dedicasse una completa attenzione e tantissimo amore.
 
E’ stato allora che la fidanzata di Bogdan si è offerta di portarla a casa con sé.
 
Era la gattina più piccola che avesse mai visto, pesava solo 90 grammi.
 
"La mia ragazza ha iniziato a svezzarla e quando ha dovuto lasciare il paese per poche settimane, mi sono assunto io il compito di prendermi cura di Stinkie", racconta Bogdan a Love Meow.
 
Il ragazzo si è impegnato con gioia per soddisfare ogni esigenza della gattina e ha fatto un ottimo lavoro come papà umano, ma non aveva ancora capito che quella minuscola palla di pelo si stava facendo silenziosamente strada nel suo cuore.
 
"L’abbiamo soprannominata Stinkie perché quando è arrivata puzzava un bel po’: essendo la più piccola della cucciolata, sua madre non l'aveva mai pulita, né le aveva mostrato come si fa", racconta Bogdan Love Meow.
 
Fortunatamente il gatto di famiglia di Bogdan, Laban, ha preso la minuscola gattina sotto la sua ala, l’ha tenuta pulita e le ha insegnato come essere un gatto.
 
Sin dall'inizio, Stinkie si è dimostrata impavida e coraggiosa. Quello che le mancava a livelli di dimensioni, lo compensava con un vero spirito da combattente, determinata a diventare più grande e più forte!
 
"All’inizio dovevamo alimentarla tramite delle siringhe, ma presto ha cominciato a mangiare da sola".
 
Man mano che Stinkie cresceva, diventava sempre più attaccata al suo papà umano: lo seguiva ovunque lui andasse e non lo perdeva mai di vista.
 
Quando aveva solo qualche mese, Bogdan ha avuto un'idea avventurosa: quella di portarla a visitare ed esplorare luoghi diversi insieme a lui. Visto che Stinkie era inseparabile da lui, il ragazzo ha deciso di iniziare a portarla con lui ovunque andasse.
 
"L'ho portata al guinzaglio a passeggiare con me nei parchi di New York o di Filadelfia, o a fare passeggiate per le strade, in metropolitana, autobus e in treno da e per Filadelfia e rapidamente è diventata molto sicura di sé anche all'aperto" racconta il ragazzo.
 
Come potete vedere nelle foto della gallery qui sotto, Stinkie sembra pensare che non c'è posto più sicuro della spalla del suo papà umano e ama ogni avventura che condividono insieme!
 
"L'ho portata con me ovunque: sulle montagne, agli Hamptons, a Fire Island, ai compleanni degli amici. Mi dispiace lasciarla a casa da sola".
 
Nonostante tutto ciò ancora oggi, quando sono a casa, Stinkie si assicura che il suo umano non sia mai lontano da lei.
 
"Lei è sempre davanti a me, sdraiata a terra che mi fissa o addormentata da qualche parte nei miei paraggi. Quando vado a dormire, si sistema vicino a me nel letto non appena spengo le luci", racconta Bogan a Love Meow.
 
"Quasi ogni notte mi sveglia, quando inizia a leccarmi il naso, le orecchie, il viso e praticamente tutte le parti del mio corpo che non sono coperte dalle lenzuola".
 
Nonostante inizialmente il suo fosse solo un affido, Stinkie non ha mai lasciato i suoi genitori umani e ormai è membro permanente della famiglia.
 
Foto e Fonte: Love Meow
Comments powered by Disqus
Top