Dolce bassotta abbandonata solo perché i suoi umani hanno avuto un bambino

12/09/2018

Un sabato mattina, Nicki Fricker era nel parcheggio della Jefferson County SPCA a New York, in attesa che il rifugio aprisse, quando ha visto un’adorabile Bassotta seduta nelle vicinanze.
 
Nicki si era svegliata presto per affidare al rifugio un cane randagio che aveva trovato e ha chiesto all'uomo con la Bassotta se era lì per fare lo stesso.
 
"Mi ha detto di no", racconta Nicki a The Dodo. "La stava abbandonando perché sua moglie stava per avere un bambino. Poi mi ha chiesto se la volevo io".
 
"Sembrava un po’ triste, ma ha detto che questo gli avrebbe tolto un peso enorme dal petto", continua Nicki.
 
Sebbene avesse già due grandi cani a casa, Nicki ha accettato rapidamente. Le sembrava evidente che quella piccola cagnolina spaventata non si sarebbe ambientata bene in un ambiente sconosciuto e rumoroso come il rifugio, improvvisamente lontana da tutto e da tutti quelli che aveva conosciuto.
 
Nicki ha riportato quella strana conversazione in un post sul gruppo Facebook della Dogspotting Society:
 
Nicki: “Oh mio Dio, amo il tuo bassotto! Come si chiama?”
Uomo nel parcheggio della SPCA:Dotty. La sto dando al rifugio perché stiamo per avere un bambino e non abbiamo più bisogno di esercitarci con un cane. La vuoi?
Io: “Uh ... certo?”
Così ora ho una bassotta
 
 
Non appena l'ex proprietario se n’è andato, Nicki ha visto la piccola bassotta diventare ansiosa e cominciare a tremare.
 
Nicki ha così deciso che la sua prima priorità doveva essere aiutare la cagnolina a sentirsi al sicuro, sebbene espandere la sua famiglia canina in via permanente fosse molto lontano dalla sua mente in quel momento.
 
"Si è rifiutata di camminare al guinzaglio, quindi ho dovuto portarla in braccio alla macchina", ha detto Nicki. "Ho pensato che mi sarei solo presa cura di lei fino a quando non avremmo potuto trovare una casa migliore."
 
Per tutto il viaggio verso casa Nicki ha sentito il cane, che lei in seguito ha ribattezzato Molly, tremarle in grembo.
 
Nicki ha avvisato via chat suo marito, che era di stanza a Fort Drum, New York:
"Ha dato un po' di matto quando ha saputo che ho portato a casa un altro cane, dato che avevamo appena adottato il pastore tedesco, Maddie, circa un mese fa", spiega Nicki.
 
Quando Molly ha incontrato i suoi due nuovi fratelli canini, Moo e Maddie, le presentazioni sono andate sorprendentemente bene. "All'inizio aveva paura dei miei giganteschi cani bianchi", racconta Nicki, "ma ha imparato che siamo una famiglia".
 
E non ci è voluto molto perché la cagnolina conquistasse anche il marito di Nicki.
 
"Si è innamorato di lei quando è tornato a casa dal lavoro il giorno seguente e ha visto quanto era piccola", ha detto Nicki. "Ha detto che Molly è fondamentalmente una bambina per sempre."
 
Anche se Nicki e suo marito non pianificavano di adottare altri cani, in poco tempo si sono innamorati di Molly e hanno persino hanno organizzato un servizio fotografico per presentarla al resto della loro famiglia.
 
Quando Molly non è seduta sulle ginocchia della sua nuova mamma umana, è felice di interpretare la parte della “bimba piccola della famiglia” e causare un po' di caos.
 
"Adora scavare sotto le coperte e rubare la carta igienica dal bagno e spingerla giù per le scale", racconta Nicki. "Al parco dei cani è una piccola peste esuberante. Inoltre è molto protettiva nei miei confronti: si mette sempre tra me e mio marito nel letto".
 
Una settimana dopo essere stata scaricata dalla sua ex famiglia, la cagnolina è riuscita a conquistarne un’altra. E una cosa è certa: Molly non verrà mai più usata "per fare pratica", ma è diventata a pieno titolo membro a tutti gli effetti della famiglia di Nicki.
 
"Avevo già due cani e non ne stavo cercando un altro, ma si è inserita così meravigliosamente in famiglia che non riuscivo più ad immaginare di lasciarla andare", racconta Nicki. "Moo e Maddie la adorano. Suo fratello, Milo il gatto, la tollera. È mia figlia e la amo".
 
Foto e Fonte: The Dodo
Comments powered by Disqus
Top