Coniglietta abbandonata dal proprietario aveva denti così lunghi che non poteva mangiare

11/06/2018

Quando il proprietario di Tusks la coniglietta ha deciso che non la voleva più, non l'ha subito affidata ad un rifugio: l'ha semplicemente ignorata per un po' abbandonandola a se stessa. Quando si è finalmente deciso a rivolgersi alla RSPCA, la povera coniglietta era stata trascurata così a lungo che la sua pelliccia era completamente opaca e annodata ed i suoi denti erano così lunghi che erano cresciuti fino a metà del muso.
 
I membri dello staff del rifugio sono rimasti assolutamente scioccati quando per la prima volta hanno posato gli occhi sulla coniglietta e sulle sue povere zanne e ne hanno avuto per lei una pena infinita, poiché sapevano che probabilmente stava soffrendo davvero tanto.
 
"Era in uno stato orribile", ha raccontato Cheryl O'Keefe, amministratrice del benessere degli animali presso la filiale RSPCA del Middlesex, in Inghilterra, in un comunicato stampa. "Onestamente non sappiamo come abbia fatto ad andare avanti in quelle condizioni. I suoi denti erano così cresciuti che si erano infilati nella pelliccia arruffata, il che significava che il semplice fatto di mangiare costituiva una grande sfida per lei. Oltre a questo, il suo posteriore era in uno stato così brutto che non siamo stati in grado di confermare se si trattava di un maschio o una femmina per alcuni giorni a causa del gonfiore e dell’infezione di cui soffriva".
 
Quasi subito dopo essere arrivata alla RSPCA, Tusks è stata sottoposta ad un intervento dentistico per sistemarle i denti e le sono state date anche le cure necessarie per la sua pelliccia arruffata. La coniglietta è sembrata sentirsi meglio e riprendersi quasi immediatamente, poiché all'improvviso era molto più a suo agio e ora ama la vita nella sua casa in affido.
 
"Ora è felice e in salute, quindi stiamo cercando una casa per sempre insieme ad un maschio sterilizzato che le tenga compagnia", ha dichiarato Cheryl.
 
Dal 2 al 10 giugno è la Settimana della Conoscenza del Coniglio alla RSPCA e tutti coloro che sono coinvolti con l'organizzazione stanno lavorando duramente per educare i proprietari, così che gli altri conigli non finiscano per essere trascurati e sofferenti come la povera Tucks, solo per cure improprie.
 
"Le zanne di Tucks sono un esempio di come i denti di un coniglio possano crescere troppo se non si hanno per questi animali le dovute cure, ma in generale è importante che tutti i proprietari controllino i denti del proprio coniglio almeno una volta alla settimana per accertarsi che non siano troppo cresciuti o disallineati", ha dichiarato in un comunicato stampa la Dott.ssa Jane Tyson, esperta di benessere dei conigli per la RSPCA. "Purtroppo, i conigli sono uno degli animali più fraintesi della nazione. Molti conigli sono ancora tenuti in piccole gabbie senza un'area in cui fare movimento o sono tenuti da soli invece che a coppie e spesso non vengono soddisfatti correttamente i loro bisogni nutrizionali".
 
I denti dei conigli crescono in continuazione, circa 1 centimetro al mese, e se non vengono limati o consumati possono creare loro gravi problemi.
Molti conigli mangiano solo cibi commerciali, facili da masticare che consumano appena i denti: per evitare che i denti di un coniglio diventino troppo lunghi, è importante fornirgli un accesso illimitato al fieno, poiché aiuta a logorare i denti e a mantenerli della giusta lunghezza e forma.
 
Bisogna poi controllargli i denti ogni tanto per assicurarsi che non siano troppo lunghi e, nel caso in cui lo fossero, portarlo dal veterinario.
 
Il coniglio è un eccezionale animale da compagnia, ma è fondamentale tenere questo animale rispettandone le esigenze fisiche ed etologiche e quindi il benessere. E’ una creatura molto intelligente, potenzialmente amorevole e fedele, che può diventare la più meravigliosa amicizia di una vita intera!
 
Foto e Fonte: The Dodo
Comments powered by Disqus
Top