Carlino trovato solo e spelacchiato è finalmente tornato a vivere

11/05/2018

Quando il piccolo Carlino Dex è stato portato al rifugio Austin Animal Center in Texas a gennaio non se la passava proprio bene.

A poco più di un anno, il piccolo Carlino pesava solo 4 Kg e correva il pericolo di perdere la vista.

Per i primi 20 giorni, tempo imposto dalla legge per dare la possibilità ad un eventuale proprietario di reclamare il suo animale, il povero Carlino è dovuto rimanere in una gabbia sterile e così le sue cure sono state purtroppo posticipate.

A quel punto è intervenuto il Pug Rescue Austin perché le sue condizioni stavano peggiorando ed il Carlino è stato portato al pronto soccorso.

Le sue infezioni della pelle erano così gravi che per i medici veterinari il povero Carlino soffriva ormai da mesi.

Anche i suoi occhi sporgenti avevano alcuni problemi.

“Aveva un occhio secco e delle infezioni”, riferisce Signe Corbin, fondatore e direttore del Pug Rescue Austin.

“Aveva delle brutte ulcere non solo per la mancanza di lacrimazione ma probamente perché il prurito lo portava a grattarsi gli occhi in continuazione”.

Dex è stato sverminato ed ha assunto antidolorifici, antibiotici e farmaci antifungini.

Per lenire la sua pelle il Carlino ha dovuto fare dei bagni medicali e la sua mamma adottiva per salvargli la vista gli somministrava diversi colliri ogni 2 ore.

I soccorritori temevano che dopo aver sofferto così tanto il povero Dex non sarebbe stato in grado di riprendersi emotivamente ma il forte carlino ha dimostrato il contrario.

“All’inizio delle terapie era molto spaventato ma quando ha iniziato a guarire ha rapidamente mostrato il suo amore per le persone”, riferisce Corbin.

Abbiamo scoperto che ama raggomitolarsi nel letto”.

I cambiamenti nel carattere di Dex erano piccoli ma incoraggianti per i suoi soccorritori.

“Dopo una settimana si è abbastanza rilassato ed ha cominciato a scodinzolare”, riferisce Corbin.

“La seconda settimana ha persino ad interagire con altri cani”.

La storia di Dex ha sviluppato un certo interesse su Facebook attirando la curiosità di molti fan i quali seguivano la storia del Carlino monitorando l’hashtag #dexupdate e facendo donazioni varie per aiutarlo.

Dex ha ricevuto in dono anche coperte, T-shirt, pigiami per cani, giocattoli e dolcetti.

Tra i suoi fan c’era Beth Legacki.

Legacki, che in precedenza aveva già adottato due Carlini dal Pug Rescue Austin, ha seguito la storia di Dex fin dall’inizio contribuendo alla sua assistenza sanitaria.

Quando Dex è stato messo in adozione ovviamente Legacki era la prima della lista.

Tenere in braccio il cane che aveva osservato e seguito tramite lo schermo del suo PC è stata una sensazione emozionante per Legacki.

Ho pianto”, riferisce la donna.

Era timido ma sapevo che con noi sarebbe stato bene”.

In pochi mesi, il piccolo Carlino è passato dal vivere per strada tutto solo a vivere in una calda casa con 5 fratellini cani ed un’amorevole famiglia.

In poco tempo Dex ha iniziato a mostrare il suo vero carattere superando la timidezza.

Dex gioca continuamente con i sui fratelli e sorelle cani che sono molto più grandi di lui e cerca sempre di rubare i giochini degli altri.

“È diventato un cagnolino adorabile”, riferisce Legacki.

È piccolo e grintoso, molto più di nostri altri cani”.

Anche se il piccolo Dex si sente un po’ indipendente cerca sempre le coccole dai suoi umani.

“E’ una piccola ombra, ama dormire sotto le coperte”.

Ora che è sano e salvo, Dex si comporta per la sua prima volta come un vero cucciolo e le sue marachelle fanno sorridere tutta la sua famiglia.

“Ci fa tanto ridere, ci porta calore ed amore”, riferisce Legacki.

È difficile non farsi toccare il cuore da lui, la nostra casa è piena di cani e non potremmo vivere senza di loro”.

Vi lasciamo alla gallery di Dex.

 
Foto e fonte: Thedodo.com
Comments powered by Disqus
Top