Cani addestrati per proteggere la fauna selvatica salvano 45 rinoceronti dai bracconieri

21/05/2020
Ci sono molte ragioni per cui i cani sono chiamati i migliori amici dell'uomo. Sono leali e intelligenti, ma infinitamente infantili e talvolta squallidi e, soprattutto, hanno sempre la schiena anche nei momenti più difficili.


Questa unità di risposta rapida K9 che opera in Sudafrica ha sempre le spalle ai loro umani quando combattono i bracconieri e proteggono la fauna selvatica, e fanno persino un lavoro molto migliore dei loro umani. Si scopre, nelle aree in cui la pattuglia del Southern African Wildlife College pattuglia, il tasso di successo dei cani è di circa il 68 percento, rispetto a un tasso di successo solo tra il 3-5 percento quando non ci sono doggos in giro.


Si scopre che il Southern African Wildlife College nel Greater Kruger National Park ha un'unità di risposta rapida K9 che è addestrata per proteggere la fauna selvatica. Tutti i tipi di cani, dai cani da lepre ai segugi di sangue, iniziano la loro formazione lì quando sono ancora piccoli cuccioli e crescono per essere di grande aiuto per i ranger del parco.


Johan van Straaten, un "Maestro K9" al college, ha dichiarato: "I dati che raccogliamo per questo progetto di apprendimento applicato, finalizzato a informare le migliori pratiche, dimostrano che abbiamo impedito la morte di circa 45 rinoceronti da quando i cani da localizzazione gratuiti sono diventati operativi a febbraio 2018.”


"Nelle aree di pattuglia del Southern African Wildlife College, il tasso di successo dei cani è di circa il 68 percento utilizzando sia cani da inseguimento liberi che senza guinzaglio, rispetto al 3-5 percento senza capacità canina", ha dichiarato van Straaten. "Il cambio di gioco sono stati i cani da localizzazione gratuiti che sono in grado di tracciare a velocità molto più veloce di una lattina umana, in terreni in cui i migliori inseguitori umani perderebbero perdersi."


Van Straaten ha affermato di addestrare coonhound texani in bianco e nero, Malinois belga, foxhound e abilità con zecche blu a beneficio di iniziative contro il bracconaggio: inseguimento libero, incursione, rilevamento, pattugliamento e cani da apprensione. “Cominciano ad allenarsi dalla nascita e sono socializzati fin da piccoli. Imparano a rintracciare, abbaiare una persona su un albero e seguire l'obbedienza di base ", ha spiegato.


“A sei mesi mettiamo insieme tutta questa formazione in modo più formale: hanno le competenze necessarie per svolgere il lavoro in giovane età, ma non sono abbastanza mature per gestire tutte le pressioni di operazioni reali. A seconda di una serie di fattori, i cani diventano operativi a circa 18 mesi. "


Foto e fonte Bored Panda
 
Comments powered by Disqus
Top