Cane viene restituito al rifugio dopo 6 anni con la sua cuccia e tutti i suoi giocattoli

04/12/2018

Wall-E era poco più di un cucciolo quando è stato adottato per la prima volta dal Maricopa County Animal Care and Control (MCACC) di Phoenix, in Arizona, nel 2015.
 
La sua nuova famiglia lo ha portato a casa, lo ha accudito e ha viziato il cucciolo una volta randagio con dolcetti e giocattoli.
 
Poi, un giorno, lo scorso settembre, Wall-E ha trovato tutte le sue cose impacchettate in due sacchi di plastica. Il cane di 6 anni non riusciva a capire perché lui e le sue cose venissero portati al rifugio dell'Arizona, o perché il suo proprietario stesse piangendo mentre lo salutava.
 
Tutto ciò che Wall-E sapeva era che ancora una volta era da solo e aveva il cuore spezzato.
 
Le circostanze erano cambiate nella vita della famiglia di Wall-E e non potevano più badare a lui come meritava… "Ci è stato riconsegnato dalla sua famiglia perché non avevano abbastanza tempo per lui", racconta a The Dodo Jordan Bader, che gestisce la pagina Facebook per i cani in adozione del MCACC. "Era molto spaventato. Nel suo box abbaiava e abbaiava".
 
Il rifugio era ben diverso da una casa e Wall-E non poteva tenere tutte le sue cose nel suo box. Era confuso e depresso, lontano dalle comodità della sua vita precedente e dalle persone che avevano promesso di amarlo.
 
Quando i potenziali adottanti passavano davanti al suo piccolo box, non riuscivano a vedere oltre la maschera di difesa dietro cui si nascondeva il cucciolo, una volta felice e fortunato. Ma i volontari del rifugio sapevano che in realtà era un cane incredibilmente dolce e aspettavano solo che qualcuno vedesse il vero Wall-E.
 
"A causa del suo comportamento all’interno del box, è stato scartato da molte persone", ha detto Jordan. "Ma con i volontari è stato sempre molto dolce e giocherellone e amava correre".



Per due mesi Wall-E è rimasto nel suo box nel rifugio affollato, non più vicino ad essere adottato del giorno in cui era stato riportato lì.
 
Ad un certo punto Jordan ha avuto un'idea per aiutare quel cane indesiderato: raccontare su Facebook la sua storia… e ha funzionato!

 

"Insieme ad altri sei volontari gestisco la pagina Facebook e gli annunci sul web per i cani rifugio", ha spiegato Jordan. "Sapevamo che la foto di Wall-E quando è arrivato con tutte le sue cose era straziante e avrebbe attirato molta attenzione, ma non avevamo idea che sarebbe esplosa così! Improvvisamente abbiamo avuto tantissime persone interessate a lui!".
 
Lynn Lee è una delle persone che vedendo la foto si è commossa, e ne è stata così toccata che è voluta andare al rifugio per incontrare Wall-E di persona subito.
 
Lee ha portato con sé anche il suo cane e i due sono andati subito così d'accordo che il giorno dopo della pubblicazione della foto online, Wall-E stava già andando nella sua nuova e meritata casa per sempre.

"Sono stati fantastici", commenta Jordan. "Wall-E va molto d'accordo con la nuova famiglia, ama i parchi per cani e le coccole."



Ora con la sua nuova mamma umana, Wall-E sta facendo risplendere la sua personalità e sta finalmente tornando il cane dolce e felice che è sempre stato in realtà.
 
Foto e Fonte: The Dodo
Comments powered by Disqus
Top