Cairo: uno zoo dipinge un asino per farlo assomigliare ad una zebra

31/07/2018

Qual è quell’animale che sembra un cavallo e che ha delle striature bianche e nere?

La zebra ovviamente!

Un visitatore dello zoo del Cairo però non si è fatto ingannare da questa caratteristica quando ha incontrato un animale che apparentemente sembrava una zebra.

La settimana scorsa, lo studente Mahmoud Sarhan si è recato al Garden Park del Cairo ed ha incontrato un asino con delle strisce bianche e nere dipinte sul corpo.

A far sospettare lo studente sono state alcune particolarità dell’animale: era di piccola statura, aveva le orecchie lunghe ed a punta mentre le zebre le hanno piccole e rotonde ed aveva il muso sporco di vernice.

Sarhan ha pubblicato una foto su Twitter che è diventata virale allertando tutta la rete sulla salute di quel povero animale.


“Povero asinello, guardate i suoi occhi”, riferisce un commento su Twitter.

Ha molta paura”.

Stranamente il direttore dello zoo, Mohamed Sultan, ha negato l’evidenza della foto dello studente riferendo che nello zoo non dipingono animali.


Questa non è la prima volta che i poveri animali vengono dipinti con sostanze che molte volte risultano tossiche.

Nel 2009 uno zoo di Gaza aveva dipinto 2 asini per fargli assomigliare a delle zebre in modo da evitare restrizioni sul trasporto degli animali.

Purtroppo questa pratica viene estesa anche a gatti, cani, ricci e tartarughe che vengono dipinti per il solo piacere dell’uomo.

Questi atti possono avere conseguenze letali in quanto la tintura utilizzata penetra nella pelle intossicando l’animale.

“E’ veramente ridicolo dipingere gli animali per il gusto di metterli in mostra o come in questo caso per ingannare il pubblico”, riferisce Joanna Grossman, responsabile dell'Animal Welfare Institute (AWI).

Gli animali in cattività sono molto stressati perché vivono in un ambiente limitato e innaturale e meritano un trattamento migliore, non sono tele da dipingere!”.
 
 
Foto e fonte: Thedodo.com

 
Comments powered by Disqus
Top