Adottano un gatto anziano pensando stesse per morire: grazie all’amore vive altri 5 anni!

30/11/2018

I gatti sono animali resistenti e longevi, ma è impossibile sapere quanto solo guardando le statistiche su di loro.
 
Ad esempio, un rapporto di PetMD sostiene che: "Una buona vita media per un gatto va dai 10 ai 15 anni".
 
"I gatti che trascorrono molto tempo senza sorveglianza all'aperto tendono a sopravvivere fino a circa 7 anni, mentre ci si può aspettare che i gatti di casa vivano fino ai 14 anni circa".
 
Beh, questo certamente non si è rivelato vero per un gatto di nome Teddy, che a 26 anni, è il gatto più vecchio di tutta l’Australia, o per Nutmeg il gatto che ha compiuto 31 anni dei quali 26 passati insieme ai suoi umani.
 
Anche a Baltimora, nel Maryland, un gatto di nome Chester è andato oltre le statistiche.
Secondo una lettera pubblicata sulla pagina Facebook del Baltimore Animal Rescue & Care Shelter, Chester è entrato nella vita della famiglia Garner quando aveva già un’età avanzata: ben 18 anni.
 
Heather Garner, che ha scritto la lettera, ha raccontato la terribile storia di come in primo luogo il gatto randagio era arrivato a BARCS.
 
Chester non era stato portato al rifugio perché ferito o malato o particolarmente malnutrito. Certo, non era in buona forma, ma come è normale aspettarsi da un felino che vive per le strade.
 
In realtà il gatto è arrivato al rifugio in un modo davvero particolare: stava semplicemente gironzolando sulla Cold Spring Lane di Baltimora, quando si è sdraiato davanti all'auto di una donna.
 
Fortunatamente, l'automobilista si è fermata, ha raccolto l'anziano felino e l’ha portatato al BARCS.

"Tutti avevano il cuore spezzato al pensiero che forse il gesto di Chester era la resa di un gatto di strada troppo anziano che non ce la faceva più", scrive Heather.


È stato allora che lei e la sua famiglia sono entrati in scena. Si sono presentati al rifugio per fare una donazione non molto tempo dopo l'arrivo di Chester. Quando Heather ha sentito parlare del micio, ha chiesto se potevano incontrarlo e c'è stata fra loro una connessione istantanea.
 
I volontari hanno avvisato la donna che "Chester era davvero in cattive condizioni: aveva un'infezione alle alte vie respiratorie, era ossuto e in alcune parti del corpo non aveva più pelo e aveva un'abrasione sul muso".
 
Ma Heather, dopo una rapida consultazione con suo marito, ha accettato ugualmente di adottare Chester.
 
L'adozione è stata considerata come una situazione “da ospizio", cioè un modo per alleviare la sua sofferenza, perché certamente non sarebbe vissuto a lungo, almeno così pensavano tutti…
 
Ma si sbagliavano: Chester ha continuato a vivere ed ha vissuto la vita al massimo!
 
Heather racconta: "Onestamente non pensavamo che Chester sarebbe stato con noi per più di una settimana o due. Ma ce l'ha fatta a festeggiare il suo 19esimo compleanno con noi... e poi il suo ventesimo compleanno... e il suo 21esimo... e il suo ventiduesimo".



Man mano che il tempo passava, Chester si innamorava di più della vita in famiglia e loro di lui. “Ha potuto godersi le coccole nel letto di nostro figlio quasi ogni notte e rubare la cuccia che era del nostro cane di 60 chili".



In altre parole, il gatto canuto e dato per spacciato, ha vissuto da vero felino domestico adorato dalla sua famiglia per cinque bellissimi anni!

 
"Mancavano tre mesi al suo 23esimo compleanno, quando, sabato scorso (24 novembre) lo abbiamo trovato: sembrava riposare dolcemente, dopo aver attraversato il ponte dell'arcobaleno", racconta Heather.
 
"Gli saremo per sempre grati per averci amato così tanto da voler restare con noi per questi meravigliosi 5 anni".
 
Foto e Fonte: Liftable
Comments powered by Disqus
Top