York chocolate

02/12/2014
York chocolate
La caratteristica principale di questo bel gattone è sicuramente data dal caldo color cioccolato del suo folto mantello, che può presentarsi nella tinta unita o in abbinamento con il bianco, il quale però è confinato sullo stomaco e, a volte, anche sulla collaretta. Esiste anche una varietà bicolore, sempre con il cioccolato predominante e con il bianco, che è distribuito sulla collaretta, sul petto e sulla pancia, e forma una guantatura sulle zampe anteriori, mentre su quelle posteriori risale oltre il plantare.

ORIGINI
Janet Chiefari, l’allevatrice americana che selezionò lo York Chocolate a partire dal 1983, iniziò questa attività quasi per caso. Fuggita dalla confusione metropolitana di New York per rifugiarsi in un’antica fattoria vicino ad Albany, trovò nella cucciolata della sua gatta Blacky, una miciona bianca e nera dal pelo lungo che si era invaghita del gatto nero dei vicini, una gattina dal fluente manto castano scuro che venne chiamata Brownie. Janet ne riconobbe il valore, la fece accoppiare con un fratellastro e ottenne due cuccioli che presentavano le stesse caratteristiche della madre: costoro furono i capostipiti di questa nuova razza; infatti da loro derivarono gatti sia monocolori che bicolori, tutti rigorosamente color cioccolato. Sono stati degli antenati Siamesi, comuni ai due progenitori degli York Chocolate, a introdurre il gene del color cioccolato, anche se i loro discendenti sono decisamente molto più grandi: un maschio adulto può pesare anche sette-otto chili.

CARATTERE
Gatto gentile e affettuoso, lo York Chocolate è attivo e giocherellone; lega bene con tutta la famiglia anche se si affeziona maggiormente a chi si prende cura di lui. Di natura curiosissimo, in casa s’interessa a tutti e, di fatto, è un perfetto maggiordomo: quando suona il campanello si precipita all’ingresso, precede gli ospiti in salotto dove, perfettamente a suo agio, li studia attentamente.
I cuccioli
Nei cuccioli il color cioccolato si sviluppa molto lentamente, per cui i gattini sono nettamente più chiari dei genitori. A volte il loro mantello reca alcuni disegni tabby o tracce di tipping, ma questi difetti sono destinati a sparire entro il diciottesimo mese d’età negli individui che risulteranno perfetti.

MORFOLOGIA
La struttura dello York Chocolate va da media a grande; è massiccia e dotata di buona muscolatura. La testa, a forma di cuneo, è di proporzioni medie e risulta più lunga che larga, con la fronte leggermente arrotondata. Il naso è lungo il doppio della sua larghezza, il muso non è appuntito. Gli occhi a mandorla sono di media grandezza, ben distanziati e obliqui rispetto al naso. Il loro colore deve essere il più intenso possibile ma sempre verde, oro o nocciola. Le orecchie, portate leggermente in avanti sulla fronte e ben spaziate per continuare la linea cuneiforme della testa, sono larghe e appuntite. Le zampe sono abbastanza lunghe, con un’ossatura robusta e piuttosto muscolose; quelle posteriori sono più lunghe delle anteriori, e i piedi sono pieni e rotondi con cinque dita in quelli anteriori e quattro in quelli posteriori. La coda è decisamente lunga e piena, larga alla base.

MANTELLO
Il pelo è da medio a lungo, il mantello liscio e lucido è aderente al corpo; la tessitura è morbida e setosa fino alla radice priva di sottopelo lanoso. La collaretta è ben fornita, mentre i peli sono più corti sul muso, sulla pancia e sulla parte inferiore delle zampe. Come abbiamo già detto e come si deduce dal nome stesso di questo bel gatto, il suo colore è sempre il chocolate, più o meno abbinato con il bianco.

CURE
Lo York Chocolate è un gatto sano e robusto, che non richiede cure particolari. La toelettatura è resa molto semplice dalla struttura setosa e morbida del pelo e dalla mancanza quasi totale di sottopelo lanoso.

Cod. EMS: –

Standard: CCA, LOOF, WCF

York Chocolate, York Chocolate, York Chocolate, York Chocolate

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top