Havana brown

02/12/2014
Havana brown
L’Havana Brown è un Orientale tutto color cioccolato dotato di splendidi occhi verdi e dal corto mantello liscio e lucidissimo. Il suo nome deriva da quello di una razza di conigli che ha il pelo esattamente della stessa tonalità di colore. Molto meno chiacchierino dei suoi cugini, tranne che con la sua prole, è ideale per chi desidera un gatto socievole, affettuoso e intelligente.

ORIGINI
Gatti di questo colore erano molto diffusi già nell’antichità nel lontano Oriente, e precisamente in Siam, dove erano molto apprezzati sia per la loro eleganza sia perché godevano della reputazione di portare felicità e fortuna al loro proprietario. Importati in Europa fin dall’Ottocento, vennero presentati nelle prime esposizioni feline, dove riscossero premi e successi. Intorno al 1920, però, il Cat Club Siamese inglese, che allora accettava anche gatti dai colori solidi e non solo colour point come adesso, decise di riconoscere solo quelli con gli occhi dal mitico blu. Per questo motivo gli allevatori persero interesse ad allevare gatti che venivano esclusi dalle esposizioni, e i pochi “Brown” esistenti – come venivano chiamati a quel tempo – si dispersero e sparirono. Fu solo dopo la seconda guerra mondiale, con l’importazione del Burmese in Inghilterra, che si riaccese l’interesse per un gatto a pelo corto, con un colore caldo e più chiaro. Vennero tentati diversi accoppiamenti di Siamesi chocolate point e seal point con gatti neri, o con Blu di Russia, o con Persiani neri; da quest’ultimo incrocio nacque una femmina dal pelo corto e nero che, accoppiata a un Siamese seal point, diede alla luce nel 1952 una cucciolata nella quale si trovò il primo Havana, che fu il progenitore di quelli moderni. Nel 1956 vennero esportati due di questi gatti in America, dove la razza venne selezionata come una varietà a sé, meno estrema di quella europea che tende molto alla tipologia Siamese, e dove si continua ad allevarla mantenendo le iniziali caratteristiche. In Europa, invece, nel 1958 questo colore venne annoverato con il nome “Havana Brown” e riconosciuto dalle più importanti associazioni feline di tutte e due le parti dell’Oceano.

CARATTERE
L’Havana Brown è dotato di un ottimo temperamento. È un gatto intelligente ma timido; infatti è socievole solo con il suo padrone, che segue sempre e ovunque, e con il quale ama molto giocare: è sempre disposto a riportare i piccoli oggetti che gli vengono lanciati, a patto che il gioco non venga interrotto prima che lui stesso non lo decida. Difficilmente si lascia manipolare da estranei, ma quando finalmente supera le sue ritrosie arriva ad apprezzare molto anche la compagnia degli amici, siano essi umani adulti o bambini, gatti oppure cani; in casa ama la tranquillità, la calma e la comodità.

MORFOLOGIA
La struttura dell’Havana Brown va da media a grande; è massiccia e dotata di buona muscolatura. La testa, a forma di cuneo modificato, è di proporzioni medie e risulta più lunga che larga, con la fronte leggermente arrotondata. Il naso è lungo il doppio della sua larghezza, il muso non è appuntito. Gli occhi a mandorla sono di media grandezza, ben distanziati e obliqui rispetto al naso. Il loro colore deve essere il più intenso possibile ma sempre verde, oro o nocciola. Le orecchie, portate leggermente in avanti sulla fronte e ben spaziate per continuare la linea cuneiforme della testa, sono larghe e appuntite. Le zampe sono abbastanza lunghe, con un’ossatura robusta e piuttosto muscolose; quelle posteriori sono più lunghe delle anteriori, e i piedi sono pieni e rotondi mentre la coda è decisamente lunga e piena, larga alla base. Il pelo è da medio a lungo, il mantello liscio e lucido è aderente al corpo; la tessitura è morbida e setosa fino alla radice priva di sottopelo lanoso. La collaretta è ben fornita, mentre i peli sono più corti sul muso, sulla pancia e sulla parte inferiore delle zampe.

MANTELLO
L’unico colore ammesso per l’Havana Brown è il chocolate.

CURE
L’Havana Brown è un gatto piuttosto sensibile al freddo ma non per questo eccessivamente delicato; la sua toelettatura ideale, soprattutto se lo si presenta alle esposizioni, richiede l’uso di un guanto di flanella o di camoscio passato seguendo la direzione del pelo.

Cod. EMS: –

Standard: AACE, ACFA, CCA, CFA, GCCF, LOOF, TICA

Havana Brown, Havana, Havana Brown, Swiss Mountain cat, Habana brown

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top