L'esperto Veterinario: domande e risposte

Se hai bisogno di informazioni sull'alimentazione, la cura e l'educazione del tuo amico a quattro zampe.

Ilaria Canzi
Ilaria Canzi
DMV
fai una domanda

DOMANDA/risposta

Gravatar
Resi giovanna

La gatta di una mia vicina di casa ha avuto 4 gattini l'11 maggio, a causa di una grave mastite degenerata, la mamma gatta dopo quasi tre settimane non ha più potuto allattare i gattini e lo stiamo facendo noi da ormai 6 giorni. La madre fino a completa guarigione, non può tanto avvicinarli perché altrimenti si attaccherebbero..e ora non si può. Io ora chiedo..stando alla data di nascita, è proprio necessario aspettare che facciano un mese per iniziare lo svezzamento, come le ha detto il suo veterinario? Poi, vista la situazione, visto che io ne adatto una dei 4, se la prendo a un mese e mezzo, invece che a quasi tre mesi come di prassi, è davvero così grave? Premetto che la gattina è già molto attaccata a me..io vorrei portarmela a casa anche perché non mi piace che la mia amica, finita la poppata, li obbliga a star da soli in una stanza, in un angolo chiuso, senza dargli la possibilità di regolarsi sonno e veglia e incentivare la loro voglia di curiosare e muoversi, anche a causa della mamma gatta che non può avvicinarli, aspetto volentieri un opinione, grazie

Canzi
Dott.sa Ilaria Canzi

 Buongiorno, 
lo svezzamento precoce si può fare ma non inizierei a fare un passaggio graduale prima dei 30 giorni di vita. L’ideale per la gattina sarebbe stare con mamma e fratelli fino almeno ai due mesi di età (ancora meglio fino ai 3) per un corretto sviluppo comportamentale. Se le condizioni in cui vivono però non sono ottimali per il suo benessere visto che la sta allattando artificialmente, sarebbe meglio portarla da lei. 
Cordiali saluti 

Top