L'esperto Veterinario: domande e risposte

Se hai bisogno di informazioni sull'alimentazione, la cura e l'educazione del tuo amico a quattro zampe.

Ilaria Canzi
Ilaria Canzi
DMV
fai una domanda

DOMANDA/risposta

tutti
Gravatar
Domenico

Buonasera, ho una gatta di circa 7 mesi e tra un po' dovrebbe andare in calore, perciò vorrei chiedervi un parere su cosa sia più opportuno fare: sterilizzarla chirurgicamente o darle inibitori del calore. Sul web ho trovato decine di siti che affermano che i farmaci inibitori causano tumori, è realmente così o è una voce come tante? Ci sono dei dati, studi scientifici, a cui è possibile accedere che lo testimoniano? L'ho portata da un veterinario che mi ha consigliato la seconda soluzione, in quanto la gatta resta integra, non ha problemi metabolici e secondo il suo parere i farmaci non sono affatto tumorali. Per me non ci sono esigenze particolari, farei ciò che è meglio per il suo bene.
Grazie per i vostri preziosi chiarimenti

Aspesi
Dott. Alessandro Aspesi

Buonasera a Lei Domenico,
il nostro consiglio, ovviamente nel caso in cui non sia intenzionato a far fare dei cuccioli alla sua micia, è quella della sterilizzazione chirurgica (ovariectomia): gli inibitori del calore sono consigliati in casi eccezionali, e ci sentiamo di sconsigliarne l'utilizzo per tempi prolungati.

Tenga presente che le gatte possono andare in calore più volte all'anno, e il trattamento deve essere ripetuto almeno ogni 6 mesi, per tutta la vita della gatta: vengono usati farmaci che agiscono a livello ormonale, e, purtroppo, si sospetta una maggiore incidenza di tumori mammari in gatte trattate per lunghi periodi (purtroppo non esistono articoli a libera visione, ma tutti a pagamento su riviste specializzate).
Se la sua idea è quella di tenerla come "gatta di casa" e senza l'idea di farle fare cuccioli, la sterilizzazione chirurgica è assolutamente l'ipotesi da tener in maggior considerazione.
Sperando di esserle stato di aiuto,
la invitiamo a venire a trovarci quando vuole :)
Saluti!!!

Top