L'esperto Veterinario: domande e risposte

Se hai bisogno di informazioni sull'alimentazione, la cura e l'educazione del tuo amico a quattro zampe.

Ilaria Canzi
Ilaria Canzi
DMV
fai una domanda

DOMANDA/risposta

tutti
Antonio
Antonio

Buonasera,
Sono nuovo da queste parti e avrei bisogno di un consiglio.
Il mio labrador maschio di 15 mesi e di 36 kg soffre da un po' di zoppia.
Entrò nell specifico.
Fine settimana scorsa siamo stati al fiume,acqua parecchio fredda e con una bella corrente, e lui come se niente fosse stava in acqua usciva,correva a mille sui ciottoli,rientrava in acqua prendeva i sassi li tirava fuori e via.premetto che nn si trattava della prima volta.
Tornati a casa dopo una lunga dormita si sveglia per la pappa e mi cede sull zampa destra recuperando subito l equilibrio,ma mentre si avvicinava alla ciotola con la faccia assonnata zoppicava.li per li ho pensato che gli si era addormentato l'arto.cena, usciamo per la passeggiata serale, mi zoppica ancora sul passeggio.torniamo a casa e nel frattempo la sua amichetta di bullmastiff è li che lo aspetta per giocare in giardino!
Si fanno 2 ore di gioco come niente fosse.si va a nanna la mattina si sveglia e zoppica,gli palpo la zampa,schiena lo "torturo" un po' ma lui nn lamenta niente.si va avanti così per qualche giorno e lui dopo il riposo mi zoppica,ma quando deve correre lo fa come niente fosse,insomm zoppica dopo il riposo e ad andatura lenta.chiamo la vet e chiedo una lastra,lei mi consiglia niente fiume e 1 pasticca e 1/4 di ketadoll per 3 giorni e niente fiume per tre gg.
Al 4 gg sembra tutto ok,lo porto al fiume,no ciottoli,si scatena,torniamo a casa dorme,si sveglia e zoppica!!!
Ecco...aiutatemi!
Ps. Ai 9 mesi fatte lastre per displasia,tutto ok

Aspesi
Dott. Alessandro Aspesi

Buongiorno,

sulla base della sua dettagliata descrizione consiglio una visita ortopedica presso una specialista che potrà valutare nel complesso l’apparato muscolo scheletrico del suo cagnolone. Infatti il labrador è una razza predisposta a patologie osteoarticolari (quali ad esempio displasia dell’anca e del gomito). Nelle forme lievi la patologia è spesso non evidente e si manifesta solo in particolari condizioni. Oltre alla visita che permette di focalizzare l’attenzione sull’arto e gli arti interessati potrebbe essere necessario eseguire ulteriori radiogrammi. Attualmente la valutazione ufficiale del grado di displasia dell’anca e del gomito avviene nella maggior parte dei cani (incluso il labrador) all’età di 12 mesi. Se l’ortopedico ritenesse necessario dover rivalutare queste forme di  displasia in questo caso i radiogrammi devono essere fatti con l’animale in sedazione profonda o in anestesia per poter effettuare i corretti posizionamenti standard che permettono di diagnosticare forme anche molto lievi di displasia.

Cari saluti

Top