L'esperto Veterinario: domande e risposte

Se hai bisogno di informazioni sull'alimentazione, la cura e l'educazione del tuo amico a quattro zampe.

Ilaria Canzi
Ilaria Canzi
DMV
fai una domanda

DOMANDA/risposta

tutti
Gravatar
Marco

Salve, ho bisogno di un consiglio.
Ho una gatta di tre anni di razza Maine Coon che mi hanno regalato quando aveva 8 mesi. Io sono il terzo proprietario della micia e non so come sia stata tenuta da precedenti proprietari. Ha manifestato subito una grande timidezza e tutt'ora, anche se ha acquistato fiducia nei confronti della famiglia, si spaventa di tutto. In particolare non vuole entrare nel trasportino, creandoci un sacco di problemi per portarla dal veterinario ed in vacanza. Potete darmi qualche suggerimento per farle superare questo terrore? Grazie in anticipo e cordiali saluti. Marco Ghersi

Aspesi
Dott. Alessandro Aspesi

Buongiorno Marco,

i gatti spesso sono animali molto schivi, che si possono spaventare per rumori anche apparentemente normali ai nostri occhi, manifestando così paure strane da comprendere; inoltre sono spesso animali che odiano essere messi in gabbia, in luoghi chiusi senza vie di fuga.

Non sappiamo come i precedenti proprietari si siano relazionati con lei la prima volta che l'hanno messa nella gabbietta: è molto probabile che la sua micia sia stata traumatizzata la prima volta che è stata messa nel trasportino, e questa la porta ovviamente a cercare di rifiutarlo il più possibile.

Purtroppo è spesso molto difficile far cambiare atteggiamento ai gatti, e l'unica cosa che posso consigliarla è quello di provare a riabituarla pian piano: inizi a lasciare la gabbietta aperta con un boccoccino particolarmente prelibato dentro, e aspetti che la gatta vada dentro a mangiarlo.

Ripeta questa manovra in più occasioni possibili nel corso dei giorni, in modo che l'animale associ la gabbietta a una situazione tranquilla: in questo modo dovrebbe riuscire a metterla dentro più facilmente.

E' utile lasciare dentro anche una sua maglietta, col suo odore, in modo che si senta il più rassicurata possibile :)

Per i viaggi lunghi inoltre esistono dei farmaci che "sedano" leggermente l'animale e rendono il viaggio decisamente meno stressante per loro: chieda consiglio al suo veterinario di fiducia, che saprà sicuramente indicargleli.

In ultimo esistono anche dei buoni integratori che aiutano a ridurre l'ansia e l'agitazione :)

Sperando di esserle stato di aiuto

torni a trovarci quando vuole :)

Top