L'esperto Veterinario: domande e risposte

Se hai bisogno di informazioni sull'alimentazione, la cura e l'educazione del tuo amico a quattro zampe.

Ilaria Canzi
Ilaria Canzi
DMV
fai una domanda

DOMANDA/risposta

tutti
Gravatar
Valeria

Buongiorno,

ho un meticcio di taglia piccola di 6 anni. L'ho preso in canile quando ne aveva uno e mezzo circa. Purtroppo non hanno saputo dirmi cosa gli sia successo prima.. Era molto impaurito e timido. Infatti la prima volta che l'ho visto, mentre tutti gli altri correvano e giocavano, lui è sempre rimasto sotto una sedia.

Ha vissuto per due anni a casa con me e la mia famiglia, insieme ad un altro meticcio più grande. Non andavano molto d'accordo perchè il più grande era molto geloso.

Dopo circa due anni mi sono trasferita con il mio ragazzo e l'ho portato con me. In questi due anni di convivenza è migliorato moltissimo. Abbaia meno quando entrano persone estranee e si avvicina a loro più tranquillamente ma è sempre molto diffidente.

Ha paura di tutto, perfino di un fazzoletto se cade per terra. Durante le passeggiate si spaventa con le bici, scooter.... Questa sua paura non è mai cambiata purtroppo. E quando vedo che si spaventa cerco di fare magari un giro più largo perchè non voglio obbligarlo.

Il problema grosso è con gli altri cani. Quando li vede da lontano inizia a piangere e tirare ma quando si avvicina ringhia e tenta di morderli e a volte fa un pianto come se le stesse prendendo.............

Non so come comportarmi.. Vorrei poterlo portare in giro per strada tranquillamente, ma tra la sua paura per qualsiasi cosa e questo problema con gli altri cani, è praticamente impossibile..

Aspesi
Dott. Alessandro Aspesi

Buongiorno Valeria,

posso immaginare che il suo cane, nel primo anno di vita, non abbia avuto adeguati stimoli. Mi spiego meglio: i cuccioli per affrontare serenamente la vita, debbono, dall’età di 2 mesi, poter incontrare più cani possibili, cuccioli, anziani, di piccola e grossa taglia e conoscere persone diverse e imbattersi  in  situazioni differenti, dalle tranquille alle più rumorose.

Adesso sono passati un po’ di anni  e occorre quindi porci dei piccoli obiettivi, armati di tanta pazienza. Per migliorare il rapporto con i coospecifici, è bene che il suo cane possa essere lasciato libero e a contatto con cani ben socializzati, inizierei con le femmine. Imposti  gli esercizi di educazione di base , insegnando il comando “seduto”, “terra” e soprattutto “resta”, premiandolo sempre se esegue correttamente. Una volta che ha appreso bene gli esercizi, questi potranno essere utili per far sentire il suo cane più forte e sicuro di se di fronte ai vari rumori. 

Le consiglierei anche alcuni integratori finalizzati a ridurre ansie e paure del suo cane, che  non fanno miracoli ma non hanno nemmeno effetti collaterali.

Cordiali saluti :)

Top