L'esperto Veterinario: domande e risposte

Se hai bisogno di informazioni sull'alimentazione, la cura e l'educazione del tuo amico a quattro zampe.

Ilaria Canzi
Ilaria Canzi
DMV
Federica Tonali
Federica Tonali
DMV
Elena Sgamma
Elena Sgamma
DMV
fai una domanda

DOMANDA/risposta

Gravatar
Valerio

Buonasera, ho una gatta europea di due anni e mezzo. Siamo sempre stati ultra rigorosi nella dieta salvo qualche piccola sbavatura (a volte il pollo o il tonno al vapore senza sale) perché non gradisce l'umido ma solo il secco. Qualche giorno fa siamo andati a fare la visita annuale di routine e abbiamo riferito il fatto che per noi bevesse tanto (mezzo bicchiere d'acqua del diametro di cinque cm in un giorno); dopo aver fatto l'esame della proteinuria ci è stato riferito il fatto che i livelli fossero alti mentre, tramite l'esame dell'emocromo la situazione era perfettamente nei parametri.Per questo ci hanno consigliato di somministrare il semitran per un mese (senza aver misurato la pressione). Su consiglio di un altro veterinario abbiamo rimosso il farmaco perché beveva molto di più, era letargica e urlava a strappi e,fatto ciò, la situazione è tornata alla normalità. Al momento del ritiro dei referti (ieri)il livello di proteine era all'interno di tutti i ranges sia ureici che ematici, tuttavia l'ematochimico ha evidenziato un alto livello di creatinina (di poco), urea (di molto) e calcio (di poco). Sempre facendo visionare questi risultati al secondo veterinario ci è stata data una dieta umido/secco renal e un integratore il nefrys. Faccio tutto questo discorso per una mia perplessità: la mia gatta beve mezzo bicchiere e non un bicchiere o una ciotola intera in 24h, urina 5 volte in 24h, pesa 4.5 kg, ha due anni e mezzo, mangia sempre le sue crocchette e lecca tutto il liquido dell'umido, non vomita, non è anemica, non ha urcere ma solo una leggere forfora, capita una volta massimo due che faccia la pipì fuori dalla lettiera. Venerdì faremo la eco addominale ma non sappiamo più dove sbattere la testa. Avrei bisogno di un po' di conforto dopo lo sconforto di questi giorni e di spiegazioni su come mai ci siano così tanti punti contrastanti.
Saluti
Valerio.

Sgamma
Dott.sa Elena Sgamma

Buonasera, importante in questi casi di polidisia (aumento della sete) effettuare un esame delle urine con valutazione PU/CU (che avete fatto), emocromo e valutazione biochimica della funzionalità renale; lo step successivo è dato dalla ecografia addominale che ha l'obiettivo di valutare la conformazione renale. Bisognerebbe capire qualcosa in più rispetto alla anamnesi, cioè alla storia clinica della gatta: da quanto beve tanto? Può essere venuta a contatto con un tossico? Ci sono altri sintomi concomitanti? Vi consiglio di fare la valutazione ecografica dell'addome e dopo di che impostare eventuali terapie.
Saluti

Top