L'esperto Veterinario: domande e risposte

Se hai bisogno di informazioni sull'alimentazione, la cura e l'educazione del tuo amico a quattro zampe.

Ilaria Canzi
Ilaria Canzi
DMV
Federica Tonali
Federica Tonali
DMV
Elena Sgamma
Elena Sgamma
DMV
fai una domanda

DOMANDA/risposta

Gravatar
Daniela

Salve, vi scrivo perchè ho bisogno di un parere e di una delucidazione se è possibile .

Mese scorso abbiamo portato il nostro Filip di 8 anni dal veterinario poichè aveva poco appetito e aveva perso peso . Dopo vari esami del sangue , ecografie , ecc ... si scopre che aveva una massa compatta di origine intestinale con interessamento dei linfonodi tributari. Il gatto viene sottoposto ad un esame di controllo 2 giorni dopo l'inizio della cura antibiotica , nel quale si evidenzia una riduzione del volume dei linfonodi mesentrici craniali . Il 24 maggio è stata operato e la massa che invece era rimasta invariata è stata asportata e fatta analizzare . Il responso è stato : LINFOMA A GRANDI CELLULE e con unica via di uscita , chemioterapia ( ovviamente non curativa , lo so benissimo ) . Ieri a distanza di un mese abbiamo ripetuto l'ecografia ( senza aver iniziato la chemio ) . Il gatto risulta pulito per quanto riguarda fegato,milza,reni,vescica ecc , nessun'altra massa . Unico problema il linfonodo nuovamente ingrossato . Ci è stata nuovamente riproposta una chemio , a mio parere "aggressiva" ( 1 volta a settimana per 6 mesi con una grande propabilità di effetti collaterali ) . Dimenticavo , il mio gatto , stranamente anche per i dottori , non presenta vomito , diarrea , inappetenza , spossatezza . In conclusione , a noi viene difficile pensare di doverlo sottoporre a una chemio vedendolo stare bene . Una dott.ssa parlando ci ha detto di come a volte il cortisone possa "aiutare" in caso di linfomi e di come questi reagiscano positivamente al suo utilizzo . Secondo voi potrebbe essere utile una cura a base di cortisone ( ovviamente accompagnato da protettore gastrico ) per far sgonfiare questo linfonodo ?

Spero di essere stata chiara nonostante mi sia dilungata molto . ( Purtroppo abbiamo già affrontato parecchie spese ed economicamente parlando , non abbiamo modo di girare altri dottori per sentire altri pareri ) . Grazie mille per qualsiasi eventuale risposta

Canzi
Dott.sa Ilaria Canzi

Buongiorno, 
il mio consiglio è quello di rivolgersi ad uno specialista oncologo per impostare il giusto protocollo chemioterapico per il linfoma che solitamente prevede anche l’utilizzo di cortisonici in associazione ad altri farmaci. 
Cordiali saluti 

Top