L'esperto Veterinario: domande e risposte

Se hai bisogno di informazioni sull'alimentazione, la cura e l'educazione del tuo amico a quattro zampe.

Ilaria Canzi
Ilaria Canzi
DMV
Federica Tonali
Federica Tonali
DMV
Elena Sgamma
Elena Sgamma
DMV
fai una domanda

DOMANDA/risposta

Gravatar
Eleonora

Salve, sono la padrona di due border collie.
La femmina ha quasi 3 anni, il cucciolo maschio ha 2 mesi e 1/2, ed è con noi da una settimana.
La grande ha deciso fin dal primo giorno di tollerare abbastanza la presenza del nuovo cucciolo, fin da subito ha condiviso giochi e si sono scambiati la ciottola dell'acqua - pur avendone due separate e indicando noi al piccolo quale fosse la sua fin dal primo momento. Aveva dimostrato la stessa predisposizione anche con altri cani che le erano venuti in giardino per qualche ora.
Io e il mio compagno abbiamo fatto molta attenzione a tenere separate le ciotole del cibo, le cucce, e abbiamo cercato di non favorire la gelosia con troppe attenzioni verso il piccolo cucciolo, cercando di mantenere la routine della grande. Dopo qualche giorno hanno provato a giocare insieme, e la grande sembra molto più rilassata, brontola molto meno il cucciolo e quando lo fa è sempre senza mostrare tutti i denti, ma solo un accenno di avvertimento, che dei solito accade quando vuole essere la prima a uscire o la prima a essere salutata quando rientriamo e quando estranei alla famiglia arrivano a salutare il piccolo cucciolo. Siamo usciti a fare delle brevi passeggiate al guinzaglio nel giardino danti a casa, condividono l'appartamento e il giardino senza troppi fastidi e la sera e la mattina giocano a rincorrersi un po.
Sembrava andare tutto abbastanza bene, fino ad oggi, quando mi sono spaventata perché la grande ha ringhiato in maniera molto decisa al cucciolo, accennando anche un piccolo morso, quando il piccolo ha cercato di entrare in bagno dove eravamo io e la grande. Inoltre mi sono accorta che il tutto è cominciato quando il cucciolo ha cercato di leccare sul naso la grande che lo stava inizialmente solo annusando. In quel momento no so se ho sbagliato - forse è probabile, ma ho a voce alta e tono deciso detto il nome della grande, per cercare di abbassare i toni della discussione tra i due, ho solo detto il nome, con tono deciso, senza aggiungere la parola "no" o altre parole che utilizzo per fermarla, tipo resta, terra o altro..
Mi sono accorta quindi che la grande non vuole ancora essere "toccata" dal piccolo, non gioca alla lotta, se lui cerca di annusarla o la tocca mentre gioca e rotola lei si scansa subito e non vuole contatto fisico - però stranamente lei lo va a cercare e lo tocca con le zampe nell'invito al gioco - mettendosi poi in posizione (accucciata con anteriore in basso e posteriore alzato scodinzolando) per giocare a rincorrersi (cosa che il piccolo chiaramente non riesce a sostenere per più di due balzi, vista la giovane età).
Mi devo preoccupare di questo eccesso di "brontolata" da parte della grande?
Come posso fare per farle capire che il cucciolo non le fa male e non c'è da aver paura del contatto fisico con il piccino?
devo cercare l'aiuto di uno specialista?
Premetto che la grande segue regolarmente percorsi di addestramento, ha fatto corso base chiaramente, sta proseguendo con attività di agility a livello amatoriale con il mio compagno seguiti dai nostri addestratori una volta a settimana, e continua con noi addestramento regolarmente per obbedienza e educazione domestica.
Ho davvero avuto paura oggi, e sicuramente la grande se ne è accorta, dobbiamo intervenire o si tratta solamente di ordinaria amministrazione di "cose da cani"?
Quanto tempo passerà prima che possiamo stare tranquilli a lasciarli da soli insieme? E soprattutto, tra quanto la grande deciderà che non è una minaccia il piccolo nuovo arrivato, potrebbe anche peggiorare la situazione?
Vi ringrazio per la disponibilità e mi scuso per la lunga descrizione.. spero di avere vostri consigli. Grazie

Canzi
Dott.sa Ilaria Canzi

Buongiorno, 
visto questo delicato periodo di inserimento e visto l’atteggiamento del suo cane, le
consiglio di farsi seguire in questa fase da un veterinario comportamentalista. 
Cordiali saluti 

Top