L'esperto Veterinario: domande e risposte

Se hai bisogno di informazioni sull'alimentazione, la cura e l'educazione del tuo amico a quattro zampe.

Ilaria Canzi
Ilaria Canzi
DMV
Federica Tonali
Federica Tonali
DMV
Elena Sgamma
Elena Sgamma
DMV
fai una domanda

DOMANDA/risposta

Gravatar
Loriano

il 1 novembre 2017 il mio vecchietto che si crede ancora un cucciolotto (il mio cane ha 10 anni ma la vitalità di un cucciolo) ha avuto problemi di calcoli in vescica essendo di notte e per di più festa ci siamo rivolti alla clinica veterinaria più vicina non al nostro veterinario di fiducia che purtroppo si trova ad oltre un ora di macchina da casa nostra, è stato operato la mattina dopo e dall'analisi dei calcoli sono risultati di ossalato di calcio, ci è stata quindi consigliata una dieta di mangime secco Urinary S/O e così siamo andati avanti fio a ieri quando siamo andati dal nostro veterinario di fiducia per dei controlli che niente hanno a che fare con i calcoli, parlando l'ho informato dell'intervento e quando ha sentito che si trattava di ossalato di calcio mi ha detto che la dieta che ha seguito fin'ora non va bene e gli ha sostituito le crocchette con altre denominate vet life oxalate, poi mi ha chiesto se avevo continuato a controllare il ph delle urine ma a me questo nessuno me lo aveva detto e lo farò da ora in poi, il cane non si è mai trovato bene con le urinary poichè soffre anche di intolleranze alimentari ed era alimentato con crocchette monoproteiche al pesce, ma mi era stato detto che dovevo scegliere o i calcoli o le intolleranze mentre ieri mi ha prescritto delle compresse da dargli se eventualmente anche queste nuove crocchette dovessero dargli prurito ma lui non pensa che ce ne sarà bisogno, il cane è epilettico non in terapia data la sporadicità degli eventi ma ora io sono perplesso seguire la cura data in clinica o i consigli del nostro veterinario vorrei un altro parere grazie

Canzi
Dott.sa Ilaria Canzi

Buongiorno, 
per i calcoli di ossalato di calcio entrambe le diete sono corrette. Il vostro curante ha suggerito giustamente controlli periodici con esami delle urine per monitorare la situazione. Per le crisi epilettiche per quanto sporadiche è necessario effettuare una visita neurologica, capire la causa e se necessario impostare una terapia.
Cordiali saluti 

Top