L'esperto Veterinario: domande e risposte

Se hai bisogno di informazioni sull'alimentazione, la cura e l'educazione del tuo amico a quattro zampe.

Ilaria Canzi
Ilaria Canzi
DMV
fai una domanda

DOMANDA/risposta

Gravatar
Sara

Buongiorno.
Ho una bassotta di 8 anni e mezzo, sterilizzata e ipotiroidea in evidente sovrappeso (16,5 kg).
Agli esami della tiroide presentava i seguenti valori: T4 <0.7 e TSH 2.46.
Il veterinario che le ha fatto gli esami, ha prescritto EUTIROX 75 microgrammi, 1/2 compressa ogni 12 ore, sostenendo di voler iniziare con una dose un pochino più bassa del previsto.
Successivamente un altro veterinario mi fa notare come questo dosaggio sia evidentemente troppo basso in quanto quello corretto per il cane prevede 15 - 20 microgrammi per kg ogni 12 ore che nel mio caso diventano 240 ogni 12 ore.
Ora, io mi trovo nel dubbio di quale sia il dosaggio esatto, vista la differenza spropositata tra i 37,5 microgrammi ogni 12 ore attuali e i 240 microgrammi ogni 12 ore previsti.
Cosa dovrei fare? Qual'è la dose corretta?
Mi potete aiutare?
Grazie mille in anticipo!
Cordiali saluti,

Sara, Cairate (VA)

Aspesi
Dott. Alessandro Aspesi

Salve Sara,
ti chiediamo scusa per il ritardo, ma la tua domanda ci ha creato qualche problema nella risposta, e ci siamo presi qualche giorno per capire come risponderti: purtroppo non riteniamo opportuno inserirci nelle terapie impostate dai colleghi, e, normalmente, evitiamo di dare posologie precise dei farmaci, per evitare la terapia "fai da te".
Nel tuo caso però abbiamo convenuto che, un buon modo per risponderti, sia quello di indicarti la posologia riportata sul prontuario terapeutico dello SCIVAC (Società Culturale Italiana veterinaria per Animali da Compagnia), che riporta, per il cane, un dosaggio di 15-20 microgrammi/kg ogni 12 ore.
Detto questo crediamo sia opportuno che tu ti rivolga al primo veterinario per chiedere chiarimenti, perchè siamo certi che abbia delle validissime ragioni per iniziare con un dosaggio basso: spesso, sopratutto in caso di terapie croniche, si opta per un sottodosaggio a crescere, che permette di trovare con precisione il più basso dosaggio da somministrare per un controllo corretto dei sintomi.Altre volte si preferisce fare il contrario, partendo con un dosaggio massimo che viene man mano scalato.
Purtroppo senza aver visitato l'animale ci risulta impossibile darti indicazioni più precise,
speriamo comunque di esserti stati di aiuto.
Torna a trovarci quando vuoi
A presto!

Top