L'esperto Veterinario: domande e risposte

Se hai bisogno di informazioni sull'alimentazione, la cura e l'educazione del tuo amico a quattro zampe.

Ilaria Canzi
Ilaria Canzi
DMV
Federica Tonali
Federica Tonali
DMV
Elena Sgamma
Elena Sgamma
DMV
fai una domanda

DOMANDA/risposta

Gravatar
Manuela livia

Salve sono la madrina di un giovane "simil "Amstaff che si chiama Ramazzotti . Ramazzotti e' un cane che ho salvato dalla morte in Perreras a novembre del 2015 ; da dicembre fino a marzo di quest'anno in Spagna gli hanno affiancato un Addestratore specifico per razze aggressive ,in quanto Ramazzotti,avendo subito molti maltrattamenti dava segni di aggressività . A fine marzo secondo le informazioni che mi hanno fornito , il cane aveva risolto il suo problema di aggressività' e quindi e' arrivato in Italia . E' stato messo in una pensione /struttura con persone esperte che la gestiscono per vedere se Ramazzotti era idoneo per una buona adozione . Purtroppo dopo la prima settimana in cui era docile e anche coccolone ,ha iniziato a manifestare segni di insofferenza e soprattutto nel momento in cui gli danno il cibo ,diventa aggressivo . Io andandolo a trovare ho notato come una regressione psicologica del cane ,vorrei poter meglio comprendere il percorso da fargli fare ,al fine di consentirgli una vita serena e felice ,trovandogli una buona adozione . Purtroppo non essendo il mio lavoro ,non so come sia meglio approcciare la situazione per risolverla. Grazie per ogni consiglio mi potrete dare ,cordialmente ,
Manuela Marina

Recalcati
Dott.sa Chiara Recalcati

Gentile Manuela,
Credo che il consiglio migliore al monento sia quello di affidare il cane ad un esperto al fine di puntualizzare un percorso concreto.
Tale programma non prescinde una puntuale raccolta anamnestica recente, ed un'attenta osservazione del cane.
Il mio consiglio è, pertanto, quello di affidarvi ad un Medico Veterinario comportamentalista.
Cordiali Saluti

Top