Necrosi

05/08/2015
Necrosi

Necrosi asettica della testa del femore

La necrosi asettica della testa del femore, denominata anche malattia di LeggCalvèPerthes, è la più frequente delle osteocondrosi, ha origine nell’età dello sviluppo e raggiunge il picco massimo di incidenza tra i 5/10 anni di età. La necrosi asettica colpisce particolarmente i cani maschi di taglia piccola e solitamente si presenta ad un solo arto. Le sue cause sono finora ignote, comporta la “morte” della parte ossea relativa alla testa del femore, conseguente a un limitato afflusso di sangue nella parte, e alla sua deformazione.
 
Il principale sintomo è la zoppia posteriore, con dolorabilità dell’articolazione dell’anca, e la mancata mobilità articolare con atrofia muscolare.
 
Data l’insorgenza graduale della patologia e la sua lenta progressione, spesso si consulta il veterinario quando questa è già in stadio molto avanzato. La terapia conseguente è chirurgica.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top