Dermatite

03/08/2015
Dermatite

Dermatite

La dermatite è una reazione infiammatoria della pelle del cane che ha cause differenti. I principali tipi di dermatiti sono:
  • dermatite atopica;
  • ectoparassitosi pruriginose (dermatite da pulci o DAPP, rogna, demodicosi, pediculosi);
  • allergie alimentari o da farmaci;
  • allergie da contatto;
  • dermatite da leccamento;
  • dermatite solare (causata sia dall’esposizione diretta al sole sia dal riverbero dei suoi raggi sulla neve).
Prurito, eritema (arrossamento cutaneo), pustole, escoriazioni, croste, alopecie, complicanze batteriche sono tutti sintomi della dermatite. La localizzazione delle lesioni può essere d’aiuto per capire qual è l’agente scatenante ed aiutare il veterinario nell’individuazione della terapia.

Dermatite atopica

La dermatite atopica è una dermatite su base allergica legata a una eccessiva produzione di anticorpi verso allergeni quali pollini o polvere, che vengono inalati dal cane. Vi sono razze maggiormente predisposte (setter irlandese, dalmata) solitamente di età compresa tra 1 e 3 anni. Spesso compare in determinate stagioni.

Dermatite da contatto

 La dermatite da contatto è provocata dall’azione diretta di sostanze irritanti sulla cute del cane. Possono essere causate da sostanze detergenti utilizzate per il bagno del cane o per la pulizia della casa, dagli insetticidi, dalla benzina, da alcuni medicamenti, dal contatto coi tappeti di lana o di plastica.

Dermatite da pulci

La dermatite da pulci, denominata DAPP, è una infiammazione cutanea causata dalla saliva delle pulci.
Nei soggetti allergici è sufficiente anche una sola pulce per scatenare forte prurito, eritema, papule, pustole e croste. Sono colpite zone precise del corpo quali il collo, l’addome, la base della coda. E’ fondamentale eliminare le pulci dal soggetto e disinfestare gli ambienti in cui sosta il cane (cuccia, tappeti, coperte ecc.).

Dermatite da leccamento

La dermatite da leccamento è una dermatosi originata da un disturbo psicologico. I cani di grande taglia, in genere molto attivi, lasciati soli in casa e a lungo, sembrano essere i più colpiti e si leccano insistentemente le estremità delle zampe. Alla base di questo disturbo c’è la noia, la mancanza di affetto e di stimoli, il sentirsi trascurati.
 
All’inizio la zona leccata dal cane si presenta senza pelo, poi compaiono ulcere con un contorno fibroso caratteristico.
 
La terapia medica andrà supportata da una specifica terapia comportamentale che vedrà il coinvolgimento in prima persona del proprietario.

Dermatite nutrizionali

Le dermatosi nutrizionali sono patologie che coinvolgono la cute determinate da carenze nutrizionali dirette o indirette ovvero secondarie a problemi di malassorbimento, di insufficienza epatica e pancreatica, da alterazioni della flora microbica intestinale.
 
Il pelo del cane si presenta secco e spento, la pelle è squamosa (sintomo di carenza di acidi grassi e proteine) o ipercheratosica (carenza di vitamina A, per esempio) oppure seborroica (causata dall’eccesso di grassi e carenza di vitamina E).
 
E’ bene assicurarsi che nella dieta del cane non manchino gli acidi grassi quali l’acido linoleico, una percentuale adeguata di proteine (almeno il 25%), vitamine quali A, E, quelle del gruppo B, i minerali quali il rame e lo zinco. Oltre alla terapia nutrizionale è necessario che vi sia uno stretto controllo da parte del veterinario per escludere altri agenti che possano causare patologie cutanee analoghe quali la leishmaniosi.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top