Colpo di calore

02/12/2014
Colpo di calore

Colpo di calore nel cane

Nel cane, così come nell’uomo, il colpo di calore si presenta quando umidità e temperatura esterna sono elevate, mentre la ventilazione è scarsa. Il colpo di calore può colpire tutti i cani, indipendentemente da taglia e razza, anche se sono particolarmente predisposti gli esemplari obesi, quelli anziani, quelli che presentano affezioni cardiocircolatorie e quelli di razza brachicefala (boxer, pechinese ecc.).

Come riconoscere il colpo di calore del cane

La temperatura corporea del cane colpito da colpo di calore raggiunge valori elevati (41/43 °C) e questa ipertermia causa delle alterazioni in tutti gli apparati dell’organismo animale. Il nostro amico a 4 zampe va in iperventilazione, si agita, oppure è fortemente prostrato, ansimante, spesso collassa.

Cosa fare in caso di colpo di calore

Nell’immediato è importante che il padrone cerchi di abbassare la temperatura corporea del cane mediante, se possibile, l’immersione dell’animale in acqua fredda o l’utilizzo di stracci bagnati, monitorando costantemente la temperatura e il suo abbassamento. Appena questa cala, occorre smettere i bagni freddi ed adagiare il cane in un posto tranquillo, fresco e ben ventilato (in questo caso un ventilatore può rivelarsi davvero utile, più che il condizionatore), contattando al più presto il medico veterinario.

Come evitare il colpo di calore  

Durante le calde ed umide giornate estive, è buona norma non lasciare il cane chiuso in automobile, dove si possono raggiungere rapidamente temperature molto elevate, o in ambienti piccoli e poco aerati; è preferibile evitare di fare passeggiate nelle ore più calde e sotto il sole.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top