Coccidiosi

06/08/2015
Coccidiosi

Coccidiosi

La cocciodiosi è un’infestazione protozoaria comune nel cane nel quale causa, non di rado, diarrea e, nei soggetti giovani, la morte. È una parassitosi che trova terreno di sviluppo in luoghi affollati (negozi, canili, pensioni) e negli ambienti dove la mancanza di igiene e lo stress sono una regola. Anche per quanto riguarda la coccidiosi esistono diverse specie che possono parassitare il cane. I cuccioli sono i più gravemente colpiti mentre gli adulti diventano portatori dopo avere sviluppato un’immunità a seguito di un’infezione.
 
Le manifestazioni cliniche variano secondo la specie di protozoo infestante, la carica parassitaria e le lesioni inflitte, possiamo notare diarrea catarrale o emorragica, anemia, disidratazione, a volte vomito e dolorabilità alla palpazione dell’addome. L’irritazione intestinale può interessare tutto il tenue, specie nelle parti terminali dell’ileo (tratto terminale dell’intestino tenue). La diagnosi può esser effettuata solo dopo un accurato esame delle feci. Il contagio avviene prevalentemente in modo diretto per ingestione di oocisti.
 
Una terapia specifica prevede la somministrazione di anticoccidi in associazione con soluzioni reidratanti. Per prevenire questa malattia del cane è bene adottare norme igieniche e alimentari, disinfestazione dei locali ed eliminazione del materiale fecale.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top