Terrier giapponese

20/10/2014
Terrier giapponese
ORIGINI
È un cane moderno, creato nell’Ovest del Giappone incrociando Fox terrier a pelo liscio, English toy terrier black and tan e lo scomparso English white terrier. Inizialmente si trattò più che altro di accoppiamenti casuali, ma poi un gruppo di allevatori si interessò alla razza che venne fissata e riconosciuta dal Kennel Club giapponese.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
Assomiglia un po’ al Fox terrier a pelo liscio, ma ne differisce per i colori del mantello e il pelo cortissimo, per la taglia un po’ inferiore e soprattutto per il carattere, che è più vicino a quello dei cani da compagnia. L’aspetto generale è quello di un cane di piccola taglia distinto, ben disegnato e compatto. L’altezza al garrese è pari alla lunghezza del tronco. La testa presenta cranio piatto, abbastanza stretto, della stessa lunghezza della canna nasale, che è diritta. Lo stop non è molto pronunciato. Gli occhi sono ovali, di media grandezza, di colore bruno scuro. Le orecchie inserite alte, piccole ma senza esagerazione, fini, a forma di “V”, pendenti in avanti; sono ammesse le orecchie ripiegate e buttate ai lati del cranio. Gli arti sono piuttosto leggeri ma robusti. La coda, sottile, viene tagliata all’altezza della terza o quarta vertebra. Pelo: cortissimo (1 mm), liscio, fitto e brillante. Colore: testa nero-focata, corpo bianco. Taglia: 30,5-38 cm.

ATTITUDINI
Lo stesso standard lo definisce “cane da compagnia”, pur essendo inserito tra i Terrier dalla cinofilia ufficiale. Ha il carattere vivace e brioso tipico dei Terrier, ma non ne possiede la stessa aggressività ed è molto più docile e disponibile verso l’uomo. È facile da educare e addestrare anche per la spiccata intelligenza che lo contraddistingue.

SALUTE
È un cane abbastanza robusto e molto longevo.

DOVE TENERLO
È prevalentemente un cane da appartamento, che ha bisogno di movimento ma che riesce a sfogarsi anche in un giardinetto o in un piccolo prato. In casa è pulito, discreto e assai meno abbaione della media dei Terrier.

NOTE
In Italia vi sono pochissimi esemplari: in realtà sarebbe una razza da scoprire, perché non è certo “un Fox di serie B” come potrebbe sembrare; ma un cane che unisce i pregi dei Terrier a quelli dei veri e propri cani da compagnia.

FCI 259 Gruppo 3

Nihon teria, Terrier japonais, Japanischer Terrier, Japanese terrier, Terrier japonés

Nazionalità: Giappone

Sezione: 2 Terrier di taglia piccola

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top