Staffordshire bull terrier

20/10/2014
Staffordshire bull terrier
ORIGINI
Nasce dall’incrocio tra gli antichi Bullandterrier e l’Old english terrier. Venne selezionato come cane da combattimento, ma fin dagli anni Trenta si mise in luce per il carattere particolarmente equilibrato. La sua struttura da combattente, un po’ come avviene per il moderno Bulldog, più che timore incute tenerezza.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
Ha un aspetto ben bilanciato, di grande forza per la sua taglia. È un cane muscoloso, di tipo molossoide, attivo, agile, di grande coraggio e tenacia. La testa è corta, profonda, con cranio largo. I masseteri sono molto pronunciati; lo stop è marcato. Il muso è corto; il tartufo deve essere sempre nero. Gli occhi, preferibilmente scuri, rotondi e di media grandezza, sono disposti in modo da guardare dritto in avanti. Le orecchie possono essere semierette oppure a rosa: non devono essere grandi né pesanti. Il tronco è compatto, con linea superiore diritta, torace profondo e disceso, costole ben cerchiate. Gli arti sono diritti e in appiombo; i piedi anteriori leggermente deviati. La coda, di media lunghezza, è attaccata bassa: larga alla base, si assottiglia verso la punta senza arrotolarsi, mantenendo la forma di un vecchio manico di pompa. Pelo: liscio, corto e fitto. Colore: quelli ammessi sono rosso, fulvo, bianco, nero e blu, o ciascuno di questi colori con il bianco. È ammessa qualche macchia tigrata, o il tigrato con bianco. Il nero-fegato e il nero-focato non sono desiderabili. Taglia: 35,5-40,5 cm, in relazione al peso del soggetto. Il peso ideale, per i maschi, va da 12,5 a 17 kg; per le femmine da 10,8 a 15,4 kg.

ATTITUDINI
È un cane dolcissimo, equilibratissimo, che vive in perenne adorazione del padrone e gradirebbe anche vivergli in braccio dal mattino alla sera. È un compagno affidabilissimo per i bambini. Il suo passato di combattente è completamente dimenticato, tant’è vero che un cucciolo ben socializzato diventa amichevole anche verso i conspecifici: solo se provocato può reagire… e in tal caso bisogna intervenire prontamente, perché la sua presa è sempre micidiale. Può essere un buon guardiano,ma non bisogna mai stimolare la sua aggressività.

SALUTE
È un cane molto robusto: teme soltanto il freddo.

DOVE TENERLO
Preferibilmente in casa.

NOTE
È il più piccolo dei Terrier di tipo Bull (a pari merito con il Bull terrier miniatura) ed è anche il più popolare nel Regno Unito, mentre al di fuori di esso non è diffusissimo. In Italia è molto ben allevato.

FCI 76 Gruppo 3

Nazionalità: Gran Bretagna

Sezione: 3 Terrier di tipo Bull

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top