Spitz giapponese

20/10/2014
Spitz giapponese
ORIGINI
Secondo alcuni autori la razza sarebbe di origine nordica e deriverebbe dal Samoiedo, di cui i Giapponesi avrebbero cercato di creare una... copia Bonsai. Secondo altri il Samoiedo non ha nulla a che vedere con lo Spitz giapponese, le cui origini remote sarebbero comuni a quelle degli Spitz tedeschi (vedi).

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane d’aspetto nobile, armoniosamente proporzionato con equilibrio e bellezza. Il rapporto ideale tra altezza al garrese e lunghezza del tronco è di 10:11. La testa è di volume moderato, in rapporto armonioso con il tronco, elegante. Il cranio è moderatamente largo e convesso, con netto accenno ad allargarsi fortemente nella parte posteriore. Lo stop è ben definito; la fronte non è troppo alta. Gli occhi sono di grandezza moderata, leggermente obliqui (di forma simile a una noce di gingko), più scuri possibile. Le orecchie sono piccole, triangolari, attaccate alte, diritte e rivolte in avanti. Gli arti ben diritti e muscolosi. La coda è attaccata alta e viene portata sopra il dorso. Pelo: diritto, lungo, non ricadente. Sottopelo corto, morbido e fitto. Pelo corto su muso, orecchie e parte anteriore degli arti. Colore: bianco. Taglia: maschi 30-33 cm; femmine 29-32 cm.

ATTITUDINI
È un cane allegrissimo e affettuoso con le persone di famiglia, mentre mantiene una certa riservatezza verso gli estranei.A differenza di tutti gli altri Spitz non è esageratamente abbaione, a meno che non debba fare la guardia alla proprietà del padrone (è un ottimo guardiano “avvisatore”). Unico lato negativo: è piuttosto indipendente e non molto obbediente.

NOTE
Non perde il pelo.

FCI 262

Nihon supittsu, Spitz japonais, JapanSpitz, Japanese spitz, Spitz japonés

Nazionalità: Giappone

Sezione: 5 Spitz asiatici e razze affini

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top