Segugio iugoslavo da montagna

20/10/2014
Segugio iugoslavo da montagna
ORIGINI
Ha la stessa origine degli altri Segugi balcanici. Il primo standard di questa razza, che in passato è stata chiamata Segugio nero, risale al 1924. La FCI ha riconosciuto ufficialmente la razza nel 1969.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane di taglia media, solido e agile. Gli occhi sono di forma ovale, piazzati leggermente di traverso, di colore da bruno chiaro a bruno profondo. Le orecchie sono attaccate alte, di lunghezza media, da sottili a mediamente spesse, pendenti senza pieghe e accostate alla testa; la loro estremità è di forma ovale più o meno pronunciata. La coda prolunga la linea dorsale e si assottiglia progressivamente dall’attaccatura verso l’estremità. È portata in forma di sciabola al di sotto della linea dorsale, coperta di pelo abbondante. Pelo: corto, denso, ruvido, poco spesso, lucido, ben disteso, liscio. Il sottopelo è piuttosto ben sviluppato. Colore: il colore di base è nero con macchie focate al di sotto degli occhi, del musello e nelle parti inferiori degli arti. Le macchie focate al di sotto degli occhi sono della grandezza di una nocciola, mentre quelle sulle parti laterali del musello si prolungano al massimo fino alla commessura delle labbra. Taglia: 44-54 cm; la taglia ideale per i maschi varia tra 49 e 50 cm, per le femmine tra 48 e 49 cm.

ATTITUDINI
È impiegato sia come cane da caccia sia per la ricerca su pista di sangue. È un cane molto equilibrato, attaccato al suo padrone, docile e degno di fiducia. Molto dolce anche con i bambini, mai aggressivo, può essere un ottimo cane da casa se gli si garantisce il giusto esercizio fisico.

NOTE
La sua diffusione è modesta anche nel paese d’origine. Altrove è quasi sconosciuto.

FCI 279 Gruppo 6

Crnogorski planinski gonic, Chien courant de montagne du Monténégro, Montenegrinischer Gebirgslaufhund, Montenegrin mountain hound,
Sabueso de montaña del Montenegro

Nazionalità: Montenegro

Sezione: 1 Segugi
Sottosezione: 2 Taglia media

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top