Segugio della bosnia a pelo duro

20/10/2014
Segugio della bosnia a pelo duro
ORIGINI
La razza è stata registrata presso la FCI il 19 giugno 1965 con il nome di Cane da seguita d’Illiria. Nello standard attuale, a parte alcuni supplementi e rettificazioni, il nome della razza è stato cambiato in Cane da seguita della Bosnia a pelo duro detto Barak.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane robusto, dal pelo lungo e irsuto; la testa è lunga e discretamente larga, le sopracciglia pronunciate e folte; l’espressione è seria, severa ma allegra. Gli occhi sono grandi, ovali, castani. Le orecchie, di inserzione media, sono di media lunghezza, larghe, pendenti, un po’ spesse, più sottili e arrotondate alla loro estremità. La coda, ben attaccata, più grossa alla radice, si assottiglia gradualmente verso la sua estremità, raggiunge il garretto o lo supera di poco. È portata verso l’alto leggermente ricurva (a scimitarra) ed è ben provvista di pelo. Pelo: lungo, duro, irsuto e arruffato, con abbondante sottopelo. Colore: quello di fondo può essere giallo frumento, giallorosso, grigio terra o nerastro. Si trovano spesso delle macchie bianche sulla testa (a forma di stella o di striscia), sotto la gola, sotto il collo, sul petto, sotto il petto, sulle parti inferiori degli arti e all’estremità della coda. I colori possono essere combinati in manto bicolore o tricolore. Taglia: 46-56 cm.

ATTITUDINI
È un buon Segugio, resistente e tenace, dotato di una voce sonora che arriva persino a un timbro profondo. Il temperamento è vivo; è un cane coraggioso e perseverante. In famiglia è tenero e affettuoso, coccolone anche con i bambini.

NOTE
È praticamente sconosciuto al di fuori del territorio della ex-Iugoslavia.

FCI 155 Gruppo 6

Bosanski ostrodlaki gonic (Barak), Chien courant de Bosnie à poil dur, Bosnischer Rauhhaariger Laufhund, Bosnian coarse-haired hound, Sabueso de Bosnia de pelo duro

Nazionalità: BosniaErzegovina, FCI

Sezione: 1 Segugi Sottosezione: 2 Taglia media

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top