Schipperkee

20/10/2014
Schipperkee
ORIGINI
Le sue origini sono antiche: documenti della fine del XVII secolo parlano di un cane che potrebbe essere benissimo uno Schipperkee, che viveva soprattutto tra i ciabattini del quartiere di Saint Géey a Bruxelles. Questi ciabattini organizzavano delle singolari “esposizioni” canine in cui più che il cane veniva giudicato... il collare, opera dei bravi artigiani. Secondo la leggenda fu proprio un ciabattino poco sportivo che, non avendo ottenuto un buon risultato a un’esposizione di collari, per la rabbia tranciò la coda al cane vincente. Il soggetto anuro, però, piacque moltissimo, e da allora si cominciò a tagliare la coda a tutti gli Schipperkee.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È praticamente un Cane da pastore belga in miniatura, ma senza coda. L’aspetto generale è quello di un piccolo cane elegante, ma ben strutturato e muscoloso. La testa assomiglia a quella della volpe, con fronte piuttosto larga che va restringendosi verso gli occhi. Muso affilato e stop poco accentuato. Orecchie erette, triangola
ri e rivolte in avanti. Gli occhi sono marroni, pieni, più ovali che rotondi. Pelo: il mantello, lungo e nerissimo, è assolutamente impermeabile; forma criniera e davantino, più ricco sulle coulottes. Colore: il nero zaino è l’unico ricono sciuto dalla FCI, mentre in America si allevano anche soggetti fulvi e color fegato. Taglia: in relazione alle due diverse va rietà di peso: da 3 a 5 kg e da 5 a 8 kg.

ATTITUDINI
È allegrissimo, irrequieto, instancabile, sempre attento e vigile. Ama moltissimo l’acqua. È un cane da compagnia ma anche uno spericolato cacciatore di topi e talpe; inoltre è un ottimo guardiano “avvisatore”. Il suo nome, in fiammingo, significa “piccolo battelliere” perché era il compagno dei battellieri lungo il canale delle Fiandre, con il compito di cacciare i topi e di fare la guardia abbaiando furiosamente a qualsiasi estraneo. È un piccolo cane che raduna in sé innumerevoli qualità tipiche di razze più grandi.

SALUTE
È un cane robustissimo.

DOVE TENERLO
Può vivere senza problemi sia in casa sia in giardino.

NOTE
È piuttosto raro in Italia, ma dovrebbero acquistarlo soprattutto gli appassionati di equitazione: infatti tra cavalli e Schipperkee si instaura quasi sempre un’immediata simpatia; questo cane inoltre è un compagno ideale per escursioni e passeggiate, perché è davvero instancabile nonostante la piccola taglia.

FCI 83 Gruppo 1

Nazionalità: Belgio

Sezione: 1 Cani da pastore Varietà: a) da 3 a 5 kg; b) da 5 a 8 kg

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top