Romanian carpathian sheperd dog

20/10/2014
Romanian carpathian sheperd dog
ORIGINI
Le origini della razza non sono ben note, ma si pensa che il Romanian Carpathian sheperd dog derivi dall’incrocio tra molossi orientali e cani da pastore autoctoni. Il primo standard fu redatto nel 1934 dall’Istituto Nazionale Rumeno di Zootecnia e poi aggiornato più volte dal 1982 al 2001. Nel 2002 è arrivato il riconoscimento dall’FCI.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane di taglia media, il cui aspetto dà un’impressione di tonicità e intelligenza. L’espressione è gioviale. La testa ha un rapporto craniomuso di 1:1. Il dorso è solido, il posteriore è molto muscoloso, con accentuata angolazione dei garretti. Il corpo, rettangolare, è ricoperto di pelo di media lunghezza. È un cane molto agile e vigoroso. Pelo: fitto e liscio con sottopelo denso e morbido; corto sulla testa e sul davanti degli arti, è invece piuttosto lungo e abbondante sul resto del corpo, e in particolar modo sul retro degli arti e sulla coda (caratteristica distintiva). Colore: fulvo chiaro o grigio lupo con sfumature scure di diversa tonalità, spesso distribuite sul dorso. Taglia: maschi 65-73 cm; femmine 59-67 cm.

ATTITUDINI
Ha un carattere piuttosto tenace e indipendente, legatissimo al padrone ma insofferente verso gli estranei: da qui la spiccata attitudine alla guardia e alla difesa. È un cane che ha bisogno di ampi spazi e di vita all’aria aperta. Istintivo e coraggioso, è in grado di lottare contro i lupi e anche contro gli orsi in caso di necessità.

SALUTE
È un cane abbastanza rustico, non soffre il freddo e si adatta a qualsiasi clima.

DOVE TENERLO
Possibilmente in campagna, può vivere in casa solo se dispone anche di spazi aperti.

NOTE
La razza è praticamente sconosciuta al di fuori della sua patria.

FCI 350 Gruppo 1

Ciobãnesc Românesc Carpatin, Chien de berger roumain des Carpathes, Pastore rumeno dei Carpazi

Nazionalità: Romania

Sezione: 1 Cani da pastore

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top