Podenco canario

20/10/2014
Podenco canario
ORIGINI
È tra le razze più antiche che si conoscano: risale a circa settemila anni fa, come dimostrano incisioni, statue e bassorilievi che lo ritraggono. Originario dell’Egitto, fu probabilmente portato da Fenici, Greci, Cartaginesi e dagli stessi Egiziani nelle Canarie, dove si incontra molto facilmente specie nelle isole maggiori (Gran Canaria, Tenerife).

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane di media taglia, longilineo e leggero ma molto resistente. La muscolatura è sviluppatissima e molto asciutta, senza strati di grasso, tanto che è possibile scorgere la griglia delle costole, la colonna vertebrale e l’ossatura dell’anca. La testa è allungata, troncoconica, con stop poco accentuato. Gli occhi sono obliqui, piccoli, a mandorla, con sguardo intelligente e aristocratico. Le orecchie sono piuttosto grandi, rialzate quando il cane è eccitato, buttate all’indietro quando è a riposo; sono erette in posizione leggermente divergente, larghe alla base e terminanti a punta. Gli arti sono diritti, in perfetto appiombo, con ossatura sottile ma solida. La coda è inserita bassa, portata pendente o rialzata a falce: rotonda, non oltrepassa il garretto. Pelo: corto e liscio, fitto. Colore: rosso e bianco, con rosso più o meno intenso, dall’arancione al mogano. Ammesse tutte le combinazioni. Taglia: maschi 55-64 cm; femmine 53-60 cm (con tolleranza di 2 cm in più o in meno).

ATTITUDINI
È un cane coraggioso, nervoso, agitato ed estremamente dinamico. Attaccatissimo al padrone, è riservato verso gli estranei, ma mai aggressivo. L’aggressività è considerata difetto grave anche dallo standard. Come cacciatore è sempre stato impiegato nella caccia al coniglio, in cui eccelle grazie alla sua straordinaria capacità di adattarsi a qualsiasi terreno. Riesce a individuare la preda nelle crepe, nei muri screpolati o nei cespugli di rovi; solitamente si limita a seguirne la traccia con il fiuto, senza afferrarla. Nelle isole d’origine lo si usa in combinazione con il furetto, che azzanna il coniglio alla gola.

SALUTE
È un cane rustico e robustissimo, senza problemi di sorta.

DOVE TENERLO
In casa è pulito e assai educato, ma ha bisogno di moltissimo moto, possibilmente in spazi ampi.

NOTE
È un cane poco conosciuto e diffuso al di fuori del suo paese d’origine e non è facile trovare un cucciolo.

FCI 329 Gruppo 5

Chien de garenne des Canaries, Kanarischer Podenco, Canarian warren hound

Nazionalità: Spagna

Sezione: 7 Tipo primitivo da caccia

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top