Otterhound

20/10/2014
Otterhound
ORIGINI
Il suo nome significa “cacciatore di lontre”, perché inizialmente venne selezionato proprio per la caccia a questo animale. La caccia alla lontra però è stata vietata in Inghilterra e la razza, per evitarne l’estinzione, è stata indirizzata verso altri tipi di selvatico.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane grande e forte, costituito per passare tutta la giornata a caccia nell’acqua, ma ugualmente capace di lunghe galoppate sulla terraferma. Gli occhi, intelligenti, sono leggermente infossati nelle orbite, con congiuntiva leggermente visibile. Il colore dell’occhio e la pigmentazione dell’area circostante variano a seconda del colore del manto. Le orecchie sono tipiche della razza: lunghe, pendenti, attaccate a livello della linea degli occhi e dotate di una caratteristica piegatura. La coda, attaccata alta, viene tenuta alta quando l’animale è attento o in azione, abbassata quando è a riposo. Pelo: lungo da 4 a 8 cm, è denso e ruvido, duro e impermeabile, ma non a “filo di ferro”. Ha aspetto di pelo “rotto”. Il sottopelo è molto evidente e di tessitura leggermente oleosa. Colore: sono ammessi tutti i colori riconosciuti per i Segugi. Taglia: maschi circa 67 cm; femmine circa 60 cm.

ATTITUDINI
È un Segugio polivalente, utilizzato in generale per la selvaggina di grosse dimensioni, sia in muta sia individualmente. Il carattere è gentile, amichevole e non va soggetto a sbalzi di umore. Può essere un eccellente cane da compagnia solo se gli si garantisce il giusto esercizio fisico e soprattutto qualche bella nuotata, visto che adora l’acqua.

NOTE
Nonostante la sua fama di cane testardo, è utilizzato anche per compiti di protezione civile.

FCI 294 Gruppo 6

Chien de loutre, Otterhund, Perro de nutria, Cane da lontra

Nazionalità: Gran Bretagna

Sezione: 1 Segugi
Sottosezione: 1 Taglia grande

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top