Laika russoeuropeo

20/10/2014
Laika russoeuropeo
ORIGINI
Imparentato con il Cane da orso della Carelia, si sviluppò dal Settecento in Russia e Finlandia grazie ad allevatori russi che incrociarono il Laika careliano con il mitico Cane da pastore utchaco.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane di grandezza media, asciutto, di costituzione robusta. L’ossatura è solida e la muscolatura molto sviluppata. Gli occhi, non grandi, sono ovali, obliqui, scuri. Le orecchie sono dritte, mobili, con estremità appuntita. La coda, a forma di falcetto o arrotolata, è portata sul dorso o sulla parte posteriore delle cosce. Pelo: duro, dritto, con sottopelo molto sviluppato. Pelo più corto e coricato sulla testa e sulle orecchie. Più lungo sul garrese e sulle spalle, forma favoriti sulle guance e un collare. Sulla faccia anteriore degli arti il pelo è liscio e ben coricato, mentre sulla faccia posteriore è più lungo senza peraltro formare frange. Colore: nero, grigio, bianco, sale e pepe, scuro con macchie bianche, bianco con macchie scure. Un manto rosso con macchiettature sugli arti non è desiderabile. Taglia: maschi 52-58 cm; femmine 50-56 cm.

ATTITUDINI
È un cane assolutamente senza paura, che non ci pensa due volte ad attaccare animali ben più grossi di lui, mantenendo però una grande freddezza mentale. Evita gli attacchi degli avversari utilizzando una tecnica di salti e giravolte in aria sconosciuta in altre razze. Non è un cane molto adatto alla vita in famiglia. Ha ereditato il carattere impavido del Cane utchako, cosa che potrebbe renderlo molto adatto al ruolo di cane da difesa.

NOTE
Come tutti i Laika (e un po’ tutti i Cani nordici) è caratterizzato da un fortissimo senso dell’orientamento, ma anche dalla tendenza a “evadere” da reti e recinti.

FCI 304 Gruppo 5

Russko-evropeïskaïa laïka, Laïka russo-européen, Russischeuropäischer Laïka, Russian-european laïka, Laïka ruso-europeo

Nazionalità: Russia

Sezione: 2 Cani nordici da caccia

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top