Irish wolfhound

20/10/2014
Irish wolfhound
ORIGINI
I pareri sulle origini sono discordi: alcuni autori pensano che si tratti di una razza recente (XIX secolo), ma la maggior parte ritiene invece che la sua storia sia molto antica. Pare che già nel 391 a.C. un console romano avesse ricevuto in regalo dal fratello sette grandi cani irlandesi che gli servirono per la lotta nelle arene contro orsi e leoni: la descrizione parrebbe corrispondere a quella dell’Irish wolfhound (come è anche chiamato comunemente).

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È il cane più alto del mondo: un Levriero dal corpo allungato e imponente, con muscolatura massiccia e groppa e dorso larghi. Le zampe sono lunghe, diritte e dall’ossatura forte. La testa è lunga e piatta, con cranio non troppo largo, muso lungo e leggermente appuntito. Occhi piccoli, scuri, dallo sguardo buono. Le orecchie sono piccole e portate come quelle del Greyhound. Pelo: ruvido, duro e piuttosto corto. Colore: grigio, tigrato, rosso, nero, bianco o daino. Taglia: maschi minimo 78,5 cm, per un peso di 54 kg; femmine minimo 71 cm, per un peso di 40,5 kg. L’obiettivo è il raggiungimento della massima taglia compatibile con l’armonia delle proporzioni: quella ideale dovrebbe essere intorno agli 81-86 cm.

ATTITUDINI
Wolfhound significa “cane da lupo”, e infatti questa razza era impiegata nella caccia sia al lupo sia all’orso, per il suo coraggio e la sua potenza. È però un cane molto buono di carattere, e reagisce solo se viene provocato. Prima di attaccare avverte abbaiando. È dolcissimo con i bambini, che ama e difende. Pur essendo un Levriero e quindi un cane da caccia, viene utilizzato quasi esclusivamente per la compagnia e la guardia. Ha un grande equilibrio caratteriale, è pacato ma capace di ricordare i suoi trascorsi di combattente e di diventare veramente terribile se deve difendere il padrone.

SALUTE
È un cane mediamente rustico e robusto.

DOVE TENERLO
Date le dimensioni e il bisogno di moto, comune a tutti i Levrieri, deve avere moltissimo spazio a disposizione.

NOTE
Il suo mantello necessita di cure. È ancora poco conosciuto e allevato in Italia, ma i soggetti presenti sono di altissimo livello.

FCI 160 Gruppo 10

Lévrier irlandais, Irischer Wolfshund, Lebrel irlandés, Levriero irlandese

Nazionalità: Irlanda
Sezione: 2 Levrieri a pelo duro

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top