Griffon nivernais

20/10/2014
Griffon nivernais
ORIGINI
Discende dal Chien Gris de Saint Louis.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane dall’aspetto arruffato, molto tipicizzato nel suo genere; molto rustico, irsuto e cespuglioso, asciutto di arti e muscoloso, è un “operaio” destinato a compiere un lavoro di resistenza piuttosto che di velocità. Di aspetto un poco triste, ma non pauroso. La testa è scarna e leggera, senza essere piccola, ben dotata e un poco lunga. Gli occhi sono di preferenza scuri, talvolta leggermente colorati. Lo sguardo è vivo e penetrante. Le orecchie sono soffici, attaccate all’altezza della parte superiore dell’occhio, abbastanza dotate di pelo, di larghezza media, ben conformate, di lunghezza media, leggermente e girate verso l’estremità. La coda è ben collocata, portata a sciabola e non troppo lunga, più sottile verso la metà, talvolta un po’ ripiegata verso il dorso all’estremità. Pelo: lungo, irsuto e arruffato, piuttosto ruvido, duro. In nessun caso lanoso o frangiato. Colore: di preferenza grigio lupo, oppure nero mal tinto, nero Marengo; macchie focate sulle guance, al di sotto degli occhi, nelle facce interne e sulle estremità degli arti; oppure fulvo con mescolanza di peli bianchi e neri. Taglia: maschi 55-60 cm; femmine 53-58 cm.

ATTITUDINI
È un ottimo segugio, ostinato, combattivo, grintoso e vispo. Grande accompagnatore e aiutante dei cacciatori, è adatto alla caccia in palude ed è molto resistente. È utilizzato anche come cane da compagnia, anche se è consigliabile che viva in campagna piuttosto che in città.

NOTE
Somiglia molto all’italiano Spinone, ma è di taglia inferiore.

FCI 17 Gruppo 6

Grifón del Nivernais

Nazionalità: Francia

Sezione: 1 Segugi
Sottosezione: 2 Taglia media

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top